Il prossimo Apple Watch potrebbe misurare glicemia e tasso alcolemico

Salute
di Mauro Speranza 12 Maggio 2021 - 10:39

Un accordo con Rockley Photonics potrebbe permettere ai futuri Apple Watch di misurare la pressione, il livello di glucosio e il tasso alcolemico

Le future versioni dell’Apple Watch potrebbero contribuire al controllo della salute delle persone misurando alcuni parametri quali la pressione del sangue, il livello di glucosio e addirittura il tasso alcolemico. A rivelarlo è stato un rapporto pubblicato dal quotidiano britannico The Telegraph, secondo il quale questa caratteristica sarà aggiunta al prossimo modello di dispositivo da polso della Apple grazie alla collaborazione con la startup inglese Rockley Photonics. Queste caratteristiche potrebbero essere presenti nei modelli che Apple lancerà su mercato nel 2022 quando verranno presentati i modelli della serie 8 degli Apple Watch.

LA TECNOLOGIA DI MONITORAGGIO DELLA SALUTE

La Rockley Photonics è specializzata nello sviluppo di sensori ottici di precisione che rilevano i livelli delle sostanze attraverso la pelle misurando variabili come il glucosio, l’alcol, la pressione sanguigna, l’idratazione e la temperatura utilizzando un unico dispositivo che diventa così un piccolo e completo monitor della salute del suo portatore. Il rilevamento di questi elementi avviene tramite LED a infrarossi e, nel caso dell’Apple Watch, questi verrebbero situati sul retro dell’orologio dove avviene il contatto con la pelle e una serie di sensori ottici analizzerebbe il modo in cui la luce colpisce la pelle.

L’ACCORDO TRA APPLE E ROCKLEY PHOTONICS

Gli inglesi di Rockley Photonics hanno recentemente rivelato che Apple “è responsabile della maggior parte dei ricavi degli ultimi due anni” in seguito ad un accordo di fornitura e sviluppo da avviare nei prossimi anni. Se l’Apple Watch e gli smartwatch di altre società ora misurano la frequenza cardiaca, l’ossigeno nel sangue e possono rilevare aritmie, oltre a eseguire elettrocardiogrammi, il monitoraggio di glucosio, alcol, idratazione e temperatura potrà rendere questi dispositivi ancora più popolari. Dal canto suo, Apple non sta seguendo solo questo approccio nella misurazione della glicemia, ma all’inizio di quest’anno aveva depositato un brevetto per il monitoraggio tramite radiazioni elettromagnetiche a bassa energia.

UN GRANDE VANTAGGIO PER LA SALUTE

Il monitoraggio accurato e costante della glicemia permetterebbe a milioni di persone con diabete di smettere di testare i loro livelli di glucosio nel sangue con la fastidiosa ‘puntura del dito’. Inoltre, l’uso di sensori non invasivi permetterà di valutare l’evoluzione giornaliera della salute del paziente, rappresentando un salto di qualità nella prevenzione. Da Rockley Photonics spiegano che la sua tecnologia sta “aprendo una nuova strada nella fornitura di ottiche integrate per molteplici applicazioni di rilevamento e monitoraggio legate alla salute”. Il monitoraggio di “molteplici biomarcatori biofisici e biochimici abilitati dalla capacità di integrazione ottica ad alta densità della piattaforma rivoluzionerà il modo in cui ci prendiamo cura della nostra salute e del nostro benessere”, spiega l’azienda sul suo sito web. “La capacità di portare la diagnostica di laboratorio al polso e le soluzioni point-of-care”, concludono dalla società, “trasformerà il monitoraggio del paziente e la fornitura di assistenza sanitaria”.

Financialounge - Telegram