Ti piace un profilo Twitter? Presto sarà possibile lasciargli una mancia

Social network
di Mauro Speranza 11 Maggio 2021 - 16:38

Twitter lancia la possibilità di sostenere economicamente i profili tramite la nuova funzione chiamata ‘Tip Jar’, barattolo delle mance

Per molte persone che frequentano i social network è abbastanza usuale trovare profili di utenti con cui si condividono idee e opinioni, ma finora non c’era modo di sostenerli andando oltre la rete. Per questo motivo, Twitter ha introdotto lo strumento ‘Tip Jar’, il barattolo delle mance, tramite il quale è possibile inviare un sostegno economico agli altri utenti del social network creatori di contenuti. “Un supporto concreto per rendere ancora più semplice e immediata la possibilità di inviare e ricevere donazioni e un altro modo per servire ancora di più la conversazione pubblica”, spiega la società tramite una nota firmata dalla senior product manager Esther Crawford e rilanciata tramite un tweet.

COME FUNZIONA IL BARATTOLO DELLE MANCE

Lo strumento ‘Tip Jar’ è disponibile per i profili in lingua inglese mentre attualmente è in corso una fase di prova che coinvolge gruppi di sperimentazione internazionale e presto sarà disponibile anche per i profili in altre lingue. Una volta autorizzato sul profilo questa funzione, apparirà un’icona sul profilo dell’utente da sostenere accanto al tasto ‘Segui’ tramite la quale sarà possibile lasciare la mancia. Cliccando sul nuovo bottone si aprirà un elenco dei servizi o piattaforme di pagamento autorizzate dall’utente per ricevere le transazioni. Fino a questo momento sono disponibili i servizi PayPal (senza condivisione dell’e-mail), Bandcamp, Venmo, Cash App e Patreon. Da Twitter, infine, hanno spiegato che la società non riceverà percentuali dalle transazioni.

ALTRI PROGETTI PER LA MONETIZZAZIONE DEI CONTENUTI

Il barattolo delle mance arriva mentre è in corso di studio SuperFollow. Questo servizio offrirà agli utenti la possibilità di far pagare ai propri follower l’accesso a contenuti aggiuntivi come tweet esclusivi, gruppi privati e newsletter a pagamento. Annunciato a fine febbraio, per ora non sono stati diffusi né la data di lancio, né il costo di questa opzione, anche se le ipotesi diffuse finora parlano di 4,99 dollari al mese (4,12 euro). Questa quota andrebbe all’utente anche se Twitter potrebbe prendere una commissione.

TWITTER A PAGAMENTO?

Se fino a questo momento Twitter resta completamente gratuito grazie alla pubblicità, l’azienda ha rivelato di essere impegnata in un nuovo modello di business che prevede abbonamenti. In particolare, la società sta testando l’introduzione di un servizio premium a pagamento privo di pubblicità per l’utente e comprensivo di servizi extra come la personalizzazione dei profili e Tweetdeck, la console di gestione degli account della società.

Financialounge - Telegram