A maggio ripartono le crociere

Voglia di ripresa
di Matia Venini 12 Aprile 2021 - 9:37

Le navi di Msc e Costa Crociere sono pronte a tornare in mare con nuovi itinerari e rigidi protocolli di sicurezza per i passeggeri

Arrivano piccoli segnali di ripresa in vista dell’estate. A maggio infatti il turismo vivrà la ripartenza delle crociere, con le navi di Costa Crociere pronte a tornare a solcare le acque del Mediterraneo e Msc che sta potenziando le proprie rotte. A prescindere dal procedere della campagna di vaccinazione di massa, anche quest’estate la parola d’ordine sarà comunque sicurezza.

MSC

Msc Crociere è l’unica compagnia attualmente in navigazione nel Mediterraneo. L’ammiraglia Msc Grandiosa propone itinerari di sette giorni con partenza da Genova e scalo nei porti di Civitavecchia, Napoli, Palermo e La Valletta, a Malta. Dal primo maggio l’offerta raddoppierà con Msc Seaside, che introdurrà un programma inedito: una settimana in mare con partenza dal capoluogo ligure e fermate a Malta, Civitavecchia e, per la prima volta nella storia della compagnia, anche Siracusa e Taranto. I crocieristi potranno scegliere di imbarcarsi in ogni porto italiano previsto dall’itinerario.

COSTA CROCIERE

Il primo maggio ripartirà anche Costa Crociere. La prima nave della compagnia a riprendere il largo sarà la Costa Smeralda, con un itinerario che comprenderà alcune delle più belle località italiane e la possibilità di scegliere delle mini-crociere da 3/4 giorni oppure un’esperienza completa di una settimana con scali a Savona, La Spezia, Civitavecchia, Napoli, Messina e Cagliari. Il 12 giugno la nave tornerà poi a solcare il Mediterraneo occidentale, toccando anche Marsiglia, Barcellona e Palma di Maiorca. Il 16 maggio sarà invece la volta della Costa Luminosa, che sancirà la ripresa del turismo internazionale per la compagnia, con crociere di una settimana in Grecia e Croazia.

I PROTOCOLLI DI SICUREZZA

Entrambe le compagnie metteranno in atto i rispettivi protocolli di sicurezza, che prevedono in qualunque caso la riduzione della capienza massima, nuove modalità di accesso ai servizi e distanziamento a bordo delle navi. Sia Msc sia Costa richiedono poi un tampone negativo prima della partenza. La prima prevede anche un ulteriore test all’imbarco e uno a metà crociera.

Financialounge - Telegram