AllianzGI: perché avere fiducia nella ripresa

Tra vaccini e inflazione
di Matia Venini 14 Marzo 2021 - 9:30

Per Gref Meier, Senior Economist Director della società, gli aiuti economici e l’accelerazione delle campagne vaccinali fanno ben sperare per un ritorno alla normalità non troppo lontano

Gli stimoli economici approvati dalle istituzioni internazionali e l’accelerazione delle campagne vaccinali in tutto il mondo fanno ben sperare per un ritorno alla normalità non troppo lontano nel tempo. Gli investitori osservano con attenzione gli sviluppi e non escludono uno schema di ripresa a “V” dell’economia. È quanto sostenuto nel commento settimanale di Allianz Global Investors curato da Gref Meier, Senior Economist Director della società di gestione degli investimenti.

FIDUCIA NEL MIGLIORAMENTO DELLA SITUAZIONE PANDEMICA

Nonostante l’aumento dei contagi avvenuto in Europa nell’ultimo mese, l’esperto di Allianz Global Investors è fiducioso nel miglioramento della situazione pandemica. Meier cita il modello IHME dell’Università di Washington, secondo cui, con una cauta riapertura delle attività, i decessi a livello mondiale potrebbero diminuire del 90%, dagli oltre sedicimila al giorno di gennaio fino a meno di 2.800 entro il 1 luglio. Fondamentale sarà il contributo dei vaccini, che al momento è appena visibile ma che potrebbe crescere rapidamente.

MONITORARE L’ANDAMENTO DELL’INFLAZIONE

Il lato negativo delle prospettive di crescita è la paura dell’inflazione, con i rendimenti dei titoli di Stato e i prezzi delle commodity che sono aumentati, intimorendo gli investitori. Per il Senior Economist Director di Allianz Global Investors sarà fondamentale in questo senso monitorarne l’andamento e stabilire se si tratti di un trend sostenibile o transitorio.

IL RILANCIO DEI CONSUMI

La pandemia ha causato in tutto il mondo un crollo esponenziale del mercato del lavoro. Meier ricorda però che, oltre ai disoccupati, ci sono migliaia di persone che sono riuscite a conservare il proprio posto e di conseguenza il proprio reddito, senza però avere opzioni di spesa. Solo negli Stati Uniti, i risparmi in eccesso hanno raggiunto una cifra intorno ai 1.800 miliardi di dollari. L’esperto di Allianz Global Investors prevede quindi che, con l’avanzare della campagna vaccinale, ci sarà di conseguenza un forte aumento dei consumi, grazie anche alla riapertura di ristoranti, hotel, palestre e concerti.

DECISIVE LE BANCHE CENTRALI

Saranno fondamentali, ricorda Meyer, gli atteggiamenti delle principali banche centrali mondiali. In particolar modo, il Senior Economist Director di Allianz Global Investors attende la decisione della Federal Reserve sugli interventi di stimolo all’economia. La società di gestione degli investimenti si aspetta che l’ente bancario statunitense mantenga i tassi di riferimento e i programmi di acquisto di asset invariati e riveda in positivo le previsioni di crescita e occupazione per il 2021.

Financialounge - Telegram