Il Btp green italiano apre nuove frontiere per le obbligazioni sostenibili

A tutta sostenibilità
di Gaia Terzulli 4 Marzo 2021 - 18:00

Secondo Columbia Threadneedle Investments, il successo del primo collocamento da parte del Tesoro porterà altri emittenti a lanciare bond a sostegno di investimenti sostenibili

Anche il Tesoro della Repubblica italiana diventerà più “sostenibile”. Il 3 marzo è stato emesso il primo green bond per un import pari a 8,5 miliardi di euro. Il titolo è stato collocato attraverso un sindacato costituito da sei lead manager (Bnp, Paribas, Credite Agricole, Intesa Sanpaolo, Jp Morgan e NatWest Markets) al prezzo di 99,168 corrispondente a un rendimento lordo annuo all’emissione dell’1,547%.

UN IMPULSO DECISIVO AGLI INVESTIMENTI SOSTENIBILI

Secondo Columbia Threadneedle Investments questo primo atto darà un impulso decisivo al mercato dei green bond: “Il successo del collocamento porterà altri emittenti a lanciare obbligazioni verdi”, sostiene Simon Bond, direttore d’investimento responsabile del Gruppo e gestore del fondo Threadneedle European Social Bond. “Incoraggiamo altri Stati a seguire l’esempio”.

UN SUCCESSO IMMEDIATO

Dal canto suo, l’Italia ha seguito quello di altri Paesi, tra cui Polonia, Belgio, Irlanda, Francia, Germania, Paesi Bassi e Svezia, che hanno già emesso il loro primo gilt verde. E il riscontro è stato subito positivo: finora il primo BTp ha ricevuto dagli investitori offerte superiori agli 80 miliardi di euro, a fronte dei quali sono stati collocati sul mercato 8,5 miliardi. Simon Bond, che ha acquistato il bond verde del BTp per il portafoglio del fondo di Threadneedle, è convinto che “aiuterà a garantire liquidità e a promuovere sviluppi positivi”.

Con la sostenibilità che continua a dominare gli orizzonti d’investimento, il segmento delle obbligazioni verdi, utili a finanziare progetti ambientali e climatici, è destinato a crescere sempre di più. Insieme, naturalmente, al segmento delle emissioni sociali – i cosiddetti social bond – e sostenibili, che si sono affermate come forme ibride dei green bond. Secondo Columbia Threadneedle, il volume di queste obbligazioni ha raggiunto, nel 2020, i 520 miliardi di dollari, segnando un aumento di oltre 215 miliardi di dollari rispetto al 2019. Più della metà di queste obbligazioni sono specificamente progettate per mitigare gli effetti di Covid-19.

L’AUMENTO DELLA DOMANDA

Inoltre, l’aumento delle emissioni risponde alla crescente domanda, che ha fruttato a Columbia Threadneedle oltre un miliardo di dollari d’investimento nelle strategie di social bond gestite dalla società in Europa. Il fondo Threadneedle European Social Bond ha raggiunto il traguardo dei 300 milioni di euro di asset. Alla fine di agosto 2020 era ancora sotto i 200 milioni di euro.

Financialounge - Telegram