Apple supera Samsung e torna leader mondiale nella vendita di smartphone

Rivalità tecnologica
di Matia Venini 22 Febbraio 2021 - 17:13

Secondo una ricerca di Gartner, nell’ultimo trimestre del 2020 il colosso di Cupertino ha venduto quasi 80 milioni di unità, più di tutti i suoi concorrenti. Incassi per oltre 65 miliardi di dollari

Apple supera Samsung e balza in testa alla classifica delle vendite di smartphone. Lo rivela una ricerca di mercato della società Gartner, che ha analizzato i dati dell’ultimo trimestre del 2020 di tutti i produttori di cellulari. Nel periodo in questione, la società fondata da Steve Jobs ha venduto quasi 80 milioni di unità, una cifra superiore anche a quella totalizzata dalla rivale Samsung, leader del mercato degli smartphone degli ultimi anni.

FINALMENTE IN CIMA

Secondo il rapporto pubblicato da Gartner, è la prima volta che Apple si trova in cima a questa particolare classifica dal 2016. Una dimostrazione del successo che stanno avendo gli ultimi modelli di smartphone della Mela, gli iPhone 12, provvisti anche di tecnologia 5G. Un successo che diventa trionfo se si pensa che gli ultimi gioielli di casa Apple non sono neanche stati in vendita per tutto il trimestre.

INCASSI IN AUMENTO

Apple non comunica il numero di smartphone venduti, ma nel quarto trimestre del 2020 ha registrato un incasso di 65,6 miliardi di dollari derivante dagli iPhone, in aumento del 17% rispetto allo stesso periodo dell’anno precedente. Si tratta dei tre mesi più proficui in termini di vendite per l’azienda di Cupertino, in un 2020 che ha visto il mercato degli smartphone in calo del 5,4%.

IL CALO DEI CONCORRENTI

Il maggiore calo registrato è quello di Huawei, terzo produttore mondiale di smartphone per volume, che nel 2020 ha diminuito le vendite dei propri cellulari del 24,1%. La società cinese è alle prese con le sanzioni statunitensi introdotte dall’ex presidente Donald Trump contro Pechino. Samsung, la maggiore rivale di Apple, pur non avendo questo problema, quest’anno ha visto comunque diminuire le proprie spedizioni del 14,6% rispetto al 2019. Apple invece è riuscita ad aumentarle del 3,3%.

Financialounge - Telegram