Azionario cinese, entrare sulle correzioni delle A-Share

Attenzione alle bolle
di Virgilio Chelli 15 Febbraio 2021 - 19:00

È il suggerimento di GAM che conferma l’outlook positivo sulla Cina che poggia su 4 pilastri: forte crescita dell’economia, potenza di fuoco del sostegno, miglioramento della qualità e valutazioni ragionevoli

Gli asset cinesi continuano ad essere attraenti, a cominciare dalle azioni, ma bisogna anche stare attenti alla formazione di bolle e conseguenti correzioni che potrebbero essere aggressive. Per questo, in una prospettiva di breve termine, è meglio essere prudenti nell’aggiungere nuove posizioni in A-share, il dinamico mercato delle azioni domestiche denominate in renminbi e quotate a Shanghai e Shenzen. È un mercato dominato dal retail e le correzioni possono essere aggressive, mentre Hong Kong rimane dominato dalle istituzioni e tipicamente è meno volatile. Il mercato delle A-share resta ampio e molto liquido, ed offre significative opportunità di generare alfa, ma l’esposizione andrebbe aumentata in situazioni di correzione, in particolare in caso di de-leveraging al dettaglio, con il possibile ribasso che sarà probabilmente limitato.

OUTLOOK POSITIVO

Il suggerimento è contenuto in un commento a cura di Rob Mumford, Portfolio Manager nel team Emerging Markets Equity di GAM Investments, che ribadisce l’outlook positivo sulla Cina avvertendo però che la grandi liquidità immessa a lungo dalle autorità ha portato a sacche di esuberanza nel mercato interno che devono indurre l’investitore ad attenzione per evitare le bolle. La visione di GAM sulla Cina resta comunque positiva e poggia su quattro pilastri: tassi di crescita eccellenti, potenza di fuoco per sostenere la crescita, miglioramento della qualità della crescita e valutazioni ragionevoli.

ELEVATA LIQUIDITÀ

L’esperto di GAM ritiene che le tendenze di recupero sostenute dallo stimolo globale in corso, la distribuzione dei vaccini, più la crescita guidata dalle riforme con il nuovo piano quinquennale, rendano le prospettive top-down per la Cina valide come sempre. Ma aggiunge che l’elevato supporto di liquidità ha spinto le valutazioni a livelli estremi in alcune sacche del mercato, in un momento di probabile inflessione nel ciclo del credito cinese e nelle prospettive a breve termine fiscali e monetarie, oltre a spinte potenzialmente più forti per introdurre il “moral azard” nel mercato azionario.

RISCHIO CONSOLIDAMENTO

Per questo GAM vede il rischio di un consolidamento del mercato, ma date le prospettive top-down molto forti e gli elementi positivi a lungo termine, questo dovrebbe fornire opportunità per le imprese con elevata crescita sostenibile, focalizzate sulle rinnovabili e sulla ripresa del ciclo, insieme ai settori delle assicurazioni e dei materiali avanzati. L’esperto di GAM osserva che gli investitori tendono a preoccuparsi eccessivamente dei rischi azionari cinesi quando le valutazioni sono attraenti, e a dimenticare le stesse sfide quando le valutazioni sono relativamente costose.

RIBASSI COMUNQUE CONTENUTI

In ogni caso, GAM ritiene che eventuali ribassi del mercato sarebbero abbastanza contenuti e limitati anche dai vari strumenti disponibili se le tendenze si facessero eccessivamente negative. Con l’inflazione che è scesa significativamente di recente, un’area che potrebbe fornire supporto è un potenziale taglio del prime rate dei prestiti. I tassi d’interesse reali sono saliti costantemente e se l’impatto delle variazioni dei tassi d’interesse può essere limitato, questo potrebbe certamente rafforzare il sentiment.

Financialounge - Telegram