Fineco, Banca Generali, Mediolanum e Azimut convincono Goldman Sachs

Risparmio gestito
di Antonio Cardarelli 15 Gennaio 2021 - 15:19

L’ottima fase del risparmio gestito italiano certificata da un report di Goldman Sachs, che ritocca al rialzo il target price delle quattro società prese in esame

Nonostante la pandemia esplosa a inizio 2020 e la crisi di governo del 2021, i principali operatori italiani del risparmio gestito continuano a godere di ottima salute. Nei giorni scorsi, nonostante un andamento cauto del listino milanese, i titoli degli asset manager hanno registrato performance positive. Alla base di questo andamento c’è sicuramente l’aumento della quota di risparmio delle famiglie italiane che, come certificato da Bankitalia, nei primi sei mesi del 2020 è triplicato, pur in presenza di un calo del reddito generalizzato.

IL REPORT DI GOLDMAN SACHS

Un report di Goldman Sachs fotografa il momento positivo dei quattro maggiori gestori italiani: Banca Mediolanum, FinecoBank, Banca Generali e Azimut, che recentemente hanno rilasciato i conti annuali mettendo in luce un’impennata della raccolta a fine 2020. In generale, Goldman Sachs rivede al rialzo le stime per tutti e quattro i titoli. Tutte e quattro le società hanno aumentato le masse in gestione, sia grazie alla raccolta che alle performance dei mercati azionari, e hanno dimostrato la capacità di sottrarre quote di mercato alle banche locali, puntando soprattutto su un decido processo di digitalizzazione. In particolare, l’offerta completamente digitale permetterà a Fineco di crescere dell’8,5% all’anno in termini di masse in gestione.

BANCA MEDIOLANUM PASSA A BUY

Nel report brilla certamente Banca Mediolanum, promossa a Buy (da Neutral) con una revisione dell’obiettivo di prezzo a 8,7 euro per azione da 7,7. Una scelta dettata dalla considerazione che, alla luce del rapporto prezzo/utile il mercato stia sottostimando il valore di Banca Mediolanum. Il potenziale di crescita, secondo Goldman Sachs, è elevato perché la banca è esposta di più rispetto ad altri sul mercato azionario e fino al 2023 la stima di crescita del patrimonio è del 5,2% all’anno, mentre tra il quarto trimestre 2020 e il quarto trimestre 2021 il patrimonio è visto in crescita del 6,9%. La stima di crescita media degli utili per azione per il triennio 2020-2022 è del 9% annuo.

TARGET PRICE IN RIALZO

Rivisto al rialzo anche il prezzo target per FinecoBank, passato da 14,2 a 14,7 euro, con la considerazione che il titolo viaggia giù su multipli elevati. Goldman Sachs ritocca al rialzo anche il prezzo di Azimut (da 20,3 a 21,1 euro) e di Banca Generali (da 31 a 32,5 euro). In linea generale, gli analisti di Goldman Sachs sono stati positivamente colpiti dall’incremento della raccolta degli operatori del risparmio gestito italiani negli ultimi mesi. Le quattro società osservate, quindi, hanno le carte in regola per aumentare la quota di mercato anche nel 2021 con Fineco, in particolare, che ha mostrato una crescita del 25% tra gennaio e novembre 2020.

Financialounge - Telegram