Trend

Google: ecco quali sono le parole più cercate nel 2020

"Un anno di ricerche 2020" è l'ultimo studio di Google sulle parole più cliccate dagli italiani in rete. In testa coronavirus e Dpcm

di Gaia Terzulli 9 Dicembre 2020 16:26
financialounge -  Amuchina contagi coronavirus Dpcm Elon Musk google Mes Parole
financialounge -  Amuchina contagi coronavirus Dpcm Elon Musk google Mes Parole

Un anno “straordinario” riassunto in un decalogo. Ci ha pensato Google a mettere in ordine le parole più cercate dagli italiani negli ultimi 12 mesi, irrimediabilmente segnati dalla pandemia. È proprio coronavirus ad aprire la lista, seguito da elezioni USA e, al quinto posto, da nuovo Dpcm.

COVID E SMART WORKING


Con il riferimento ai decreti emanati dal Consiglio dei Ministri per contenere l’emergenza sanitaria, l’economia fa capolino nella top ten di Google. In “Un anno di Ricerche 2020”, lo studio dell’aziende californiana, le ricerche degli italiani sono divise per campi: “persone”, “cosa significa”, “addii”, “eventi”. Tra le parole di cui si è cercato più spesso il significato spunta lo smart working, riportato alla ribalta dalla pandemia e ormai largamente preferito al lavoro in ufficio.

MES E BANCOMAT


Fondi e investimenti vengono evocati dal MES, tra i vocaboli che hanno più incuriosito per il significato. La lista “Vicino a me” elenca i luoghi più presi di mira in tempi di restrizioni e confinamenti. Dopo panifici e fiorai compaiono Western Union e Bancomat, a dimostrazione di come gli italiani abbiano tenuto d’occhio il portafogli pur avendo drasticamente ridotto le loro attività.

ELON MUSK E MARADONA


Clic a non finire anche per amuchina, Protezione civile e contagi, parole chiave del “vocabolario Covid” di dominio universale. C’è poi la lista delle persone più cercate dagli utenti, con Alex Zanardi al primo posto ed Elon Musk al decimo, che fa entrare l’imprenditoria in un elenco dominato da politici e capi di stato. Diego Armando Maradona in pole position tra i personaggi “googlati” dagli italiani, con Kobe Bryant e Gigi Proietti tra gli “addii” più partecipati sul web.
Trending