Svelato il concept

Da Bmw l'auto a guida autonoma che può diventare un salotto

Mini Vision Urbanaut  si trasforma in salotto e permette di passare “momenti indimenticabili” mentre si viaggia

di Marco Rubino 3 Dicembre 2020 08:32
financialounge -  Bmw guida autonoma Mini Vision Urbanaut Smart Life
financialounge -  Bmw guida autonoma Mini Vision Urbanaut Smart Life

Un’auto che si trasforma in un salotto ci permetterà di rilassarci mentre la guida autonoma ci porta dove vogliamo. L’auto del futuro si chiama Mini Vision Urbanaut e per ora è un concept presentato da Bmw Group all’evento #NEXTGen. Mini, uno dei marchi della casa automobilistica tedesca, “è da sempre sinonimo di clever use of space” afferma Adrian van Hooydonk, capo del designer di Bmw Group, spiegando che nella Mini Vision Urbanaut, la società ha esteso “il concetto di spazio privato alla sfera pubblica, generando esperienze completamente nuove e ancora più ricche”.

TECNOLOGIA AVANZATA E DESIGN AVVENIRISTICO


La Mini Vision Urbanaut fonde tecnologie avanzate e design, trasformandosi in uno spazio dove passare il tempo in un’esperienza completamente diversa da quella di un’automobile tradizionale e rivoluzionando il concetto di trasporto urbano. L’auto è stata concepita dando priorità agli interni, con una lunghezza complessiva di 4,46 metri, dimensioni ampie per una Mini. Per attivare i tre momenti della Mini Vision Urbanaut si dovrà ricorrere ai Mini token: un’interfaccia digitale-analogica – delle dimensioni di una piccola pietra – che va posizionata nelle fessure del tavolo richiudibile al centro della vettura.

UN SALOTTO SU QUATTRO RUOTE


L’accesso all’auto avviene tramite un’ampia porta scorrevole situata sulla fiancata del veicolo, i sedili anteriori sono ruotabili, gli schienali delle poltrone posteriori possono essere ripiegati e girati e il cruscotto può essere abbassato, completando così la trasformazione in un salotto. In questo modo, il salotto su quattro ruote comprende uno spazio separato ricavato dallo spazio del conducente, denominato ‘daybed’ e il ‘cosy corner’, una spaziosa area centrale ariosa e luminosa. A questo si aggiunge anche un piccolo balcone per il nostro salotto, ricavato dal parabrezza apribile e chiamato ‘street balcony’, mentre le ruote, trasparenti e illuminate internamente, cambiano look a seconda del moment selezionato. Infine, il veicolo è compatibile con i dispositivi smart e la possibilità per i passeggeri di accedere a contenuti digitali tra cui podcast, audiolibri e playlist musicali.


TRE ‘MINI’ OPZIONI INDIMENTICABILI


Da Bmw hanno elaborato tre opzioni possibili per l’uso della Mini Vision Urbanaut, chiamati ‘Mini moments’, i momenti indimenticabili da passare mentre si viaggia. Il primo, chiamato Chill moment, “invita a prendere fiato e a fare una pausa nel qui e ora”, spiega Oliver Heilmer, capo dei designer di Mini. In questo caso, “l’auto diventa una sorta di ritiro, un rifugio dove rilassarsi o lavorare con piena concentrazione durante un viaggio”. Nella seconda, il Wanderlust, “è l’unico Mini moment in cui si guida la Mini Vision Urbanaut, in persona oppure attivando le funzioni di guida autonoma”. Infine, “il Vibe Moment pone il tempo speso con altre persone al centro dell’attenzione, sotto ogni punto di vista”, conclude Heilmer.
Trending