Amundi con le Università di Cambridge e Oxford per azzerare le emissioni di carbonio

Nuova strategia ESG
di Redazione 19 Novembre 2020 - 19:00

La collaborazione tra le tre realtà darà vita a un ‘index-tracker’ progettato per affrontare il rischio finanziario legato al cambiamento climatico

Amundi, il Clare Collage dell’Università di Cambridge e il Corpus Christi College dell’Università di Oxford svilupperanno insieme una strategia indicizzata e personalizzata ESG per gestire la transizione verso l’azzeramento delle emissioni di carbonio. La collaborazione tra l’asset manager e i due atenei darà vita a uno dei cosiddetti ‘index-tracker’, progettato per offrire un miglior profilo di sostenibilità utile ad affrontare il rischio finanziario legato al cambiamento climatico.

GLI OBIETTIVI

La strategia mirerà a replicare la performance dell’indice MSCI ACWI, lavorando su tre principali obiettivi, tutti incentrati sui fattori ESG: rimuovere tutte le riserve di combustibili fossili, le azioni del settore energetico e il carbone termico presenti all’interno del portafoglio; cercare di migliorare in modo significativo i ricavi ‘verdi’ e ridurre l’intensità delle emissioni di carbonio; ridurre il rischio di esposizione a controversie. La strategia prevede anche un’ottimizzazione fattoriale per gestire la deviazione dell’esposizione alle azioni value e diminuire il pericolo di distorsioni indesiderate.

UNA STRATEGIA IN CONTINUA EVOLUZIONE

Come per tutte le strategie indicizzate di Amundi, questa beneficerà della capacità di engagement del Gruppo per quanto riguarda il dialogo su questioni di sostenibilità che avviene tra gli azionisti e le società partecipate. Le tre realtà lavoreranno insieme per far evolvere nel tempo la strategia in risposta al continuo cambiamento del panorama degli investimenti ESG. Così facendo il piano sarà sempre ben posizionato per perseguire rendimenti ottimali ponderati per il rischio.

“ENTUSIASTI DI SVILUPPARE IL POTENZIALE DEGLI STUDENTI”

“Il Clare College è entusiasta di migliorare il rendimento conseguibile dal fondo istituito per gestire le dotazioni in modo da continuare a sostenere la variegata popolazione studentesca e sviluppare il suo potenziale”, ha commentato Paul Warren, tesoriere del Clare College di Cambridge. “La transizione della nostra quota azionaria verso questa soluzione svolgerà un ruolo importante nel raggiungimento di questo obiettivo, riducendo la nostra esposizione al rischio climatico. Amundi è stata accuratamente selezionata in base alla sua flessibilità, esperienza nella gestione di soluzioni per il clima e competenza nell’indicizzazione”.

“APPROCCIO SEMPLICE ED ECONOMICO”

“Siamo lieti di collaborare con i college di Oxford e Cambridge – ha dichiarato Ashley Fagan, Head of ETF, Indexing & Smart Beta Strategy & Business Development for UK & Ireland – Amundi – nel lancio e nella gestione di una soluzione indicizzata ESG sviluppata su misura per soddisfare le esigenze dei fondi istituiti per gestire le dotazioni. La strategia che abbiamo sviluppato insieme offre a tali fondi, enti di beneficenza e investitori professionali del Regno Unito un approccio semplice ed economico per ridurre l’esposizione climatica nei loro portafogli nel lungo periodo”.

L’IMPEGNO DI AMUNDI NELL’ESG

Amundi vanta già una grande esperienza nello sviluppo e nella gestione di strategie personalizzate sul clima e sugli indici ESG per gli investitori di tutto il mondo. Recentemente l’asset manager ha lanciato anche piani indicizzati in linea con l’obiettivo dei 2 gradi fissato dall’Accordo di Parigi.

Financialounge - Telegram