La Tesla sparata nello spazio arriva davvero a un passo da Marte

Con il manichino Starman
di Marco Rubino 16 Ottobre 2020 - 9:46

Il Falcon Heavy di SpaceX con a bordo una Tesla Roadster vicinissimo a Marte dopo un viaggio di oltre due anni ideato da Musk

Il razzo Falcon Heavy di SpaceX è giunto al suo punto più vicino al pianeta Marte, ‘guidato’ dal suo astronauta manichino, “Starman”, e trasportando una Tesla Roadster. L’annuncio è stato fatto direttamente dall’azienda di Elon Musk tramite un tweet: “Starman, visto l’ultima volta lasciare la Terra, ha effettuato il suo primo passaggio ravvicinato a Marte, entro 0,05 unità astronomiche, o meno di 5 milioni di miglia, dal Pianeta Rosso”.

Si tratta dell’ultimo traguardo raggiunto da SpaceX e la Tesla al bordo del razzo si è così avvicinata di circa 8 milioni di chilometri da Marte. “È una lunga distanza”, ha commentato alla CNN Jonathan Dowell, astronomo dell’Harvard-Smithsonian Center for Astrophysics, il quale ha spiegato che a quella distanza “Marte apparirebbe circa 1/10 del diametro della Luna, quindi piccolo ma non un punto”.

DIARIO DI BORDO

Il Falcon Heavy era partito il 6 febbraio del 2018 da Space Canaveral e rappresentava un test importante per SpaceX ma anche un’operazione di marketing ideata dal ‘fantasioso’ Elon Musk. Il viaggio, infatti, rappresenta il primo tentativo che potrebbe portare l’uomo nello spazio, oltre che satelliti pesanti in orbita attorno alla Terra. Il veicolo ha già completato circa 1.7507 orbite intorno al Sole, un giro intorno alla nostra stella più vicina ogni 557 giorni terrestri, secondo il sito web whereisroadster.com, che traccia la posizione del veicolo.

UN VIAGGIO LUNGHISSIMO

Questo, però, è solo l’inizio del viaggio di Starman che potrebbe concludersi tra decine di milioni di anni secondo uno studio del 2018, salvo imprevisti. La possibilità di un impatto con Venere è stata stimata nel 6%, mentre il Falcon Heavy potrebbe colpire la Terra solo al 2,5% di probabilità nei prossimi milioni di anni, praticamente escludendo qualsiasi pericolo per il nostro pianeta.

Nel frattempo, Starman rivedrà di nuovo Marte nel 2035 avvicinandosi a circa 2,3 milioni di chilometri. Nel futuro del nostro ‘amico’ ci sarà anche il nostro pianeta: “passerà a circa 5 milioni di km dalla Terra nell’anno 2047”, ha detto Dowel, ma “non abbastanza vicino da vederlo come un oggetto”.

Financialounge - Telegram