La sfida a Apple

Amazon lancia Halo, il braccialetto per il fitness ma è polemica sulla privacy

Svolta per Amazon che entra nel mercato del benessere con Halo, il braccialetto che vuole sfidare Apple e Fitbit ma negli Stati Uniti scoppia la polemica sul rispetto della privacy

di Marco Rubino 2 Settembre 2020 08:55
financialounge -  Amazon Apple Fitbit Fitness Halo smart
financialounge -  Amazon Apple Fitbit Fitness Halo smart

Amazon lancia il ‘guanto’ di sfida ad Apple e Fitbit e lo fa con un braccialetto per il fitness chiamato Halo che vuole diventare un prezioso alleato nella vita di tutti i giorni per migliorare il nostro stile di vita. Già disponibile negli Stati uniti, il prodotto viene venduto ad un prezzo di circa 100 dollari, mentre per usufruire dei servizi collegati sarà necessario sottoscrivere un abbonamento da circa 3,99 dollari al mese. In assenza della sottoscrizione dell’abbonamento, verranno meno diverse funzioni innovative e l’utente potrà soltanto misurare il battito, il sonno, i passi e poco più.

https://www.youtube.com/watch?v=P30-woXOvUg

LE CARATTERISTICHE


Halo entra in un mercato dove Apple e Fitbit sono già leader da tempo ma Amazon ha cercato di differenziare il prodotto in alcuni aspetti estetici e collegati all’uso quotidiano dell’utente. Halo, infatti, non possiede uno schermo come i suoi competitori, apparendo esternamente come un semplice braccialetto decorativo. Tutto il sistema è posizionato verso l’interno e integra due sensori che rilevano il battito cardiaco e la temperatura corporea, oltre a due microfoni utilizzati per valutare lo stato emotivo dell’utente attraverso l’analisi del tono di voce. È presente anche una fotocamera che permette di ‘scannerizzare’ un modello 3D del proprio corpo con le caratteristiche principali della distribuzione di massa muscolare della persona che la indossa. L’obiettivo è quello di incrociare i parametri rilevati per migliorare il proprio aspetto fisico utilizzando una piattaforma per il benessere fisico e mentale, disponibile con una specifica applicazione creata appositamente da Amazon.

POLEMICA SULLA PRIVACY


La CNN ha lanciato subito l’accusa nei confronti di Amazon circa l’intenzione del gigante e-commerce di voler raccogliere “una montagna di dati” tramite questo braccialetto. In questo modo, sottolineano dalla CNN, Amazon sembra pronta a “insinuarsi in aree ancora più sensibili della vita degli utenti”. In particolare, è finita sotto accusa la funzione che utilizza i microfoni per l’analisi della voce, considerata simile a quella che la CNN definisce “una scena distopica alla Black Mirror” per il potenziale uso contrario al rispetto della privacy. Dalla società di Jeff Bezos hanno sottolineato la loro messa in atto di diversi controlli sulla privacy, mentre i campioni vocali registrati dai microfoni vengono elaborati solo sul telefono per poi essere automaticamente eliminati dopo l’elaborazione, senza mai finire sul cloud.
Trending