Un T-Rex nel salotto grazie a Google: le novità sulla realtà aumentata

Nuove esperienze
di Marco Rubino 20 Luglio 2020 - 10:16

Google sta investendo sempre più per far entrare la realtà aumentata nella nostra vita quotidiana

Google continua a puntare sulla realtà aumentata, non solo dando la possibilità di vedere i dinosauri in casa o in giardino, ma migliorando l’uso dei suoi prodotti Google Maps, implementando questa tecnologia nella calibrazione della propria posizione GPS.

UN DINOSAURO A CASA

Alzi la mano chi non ha mai desiderato vedere dal vivo un dinosauro come i protagonisti del film Jurassic Park. Se la ‘visione’ di Steven Spielberg rimarrà probabilmente solo un sogno, ora è possibile vedere i dinosauri nella nostra casa grazie alla realtà aumentata di Google. Il colosso di Mountain View ha realizzato dieci esemplari di queste mitiche creature da vedere grazie alla realtà aumentata, semplicemente digitando su Google la parola ‘dinosauro’, o il nome di alcuni esemplari come il ‘Brachiosaurus’ o il ‘Tyrannosaurus Rex’, usando un dispositivo compatibile con questa tecnologia.

OLTRE JURASSIC PARK

L’utente potrà vedere dinosauri in 3D con una percezione migliore delle loro reali dimensioni e caratteristiche fisiche. Il processo di creazione dei modelli non si è limitato alla visione del film Jurassic Park, i cui autori sono stati coinvolti nel processo, ma gli artisti “hanno prima condotto ricerche preliminari per scoprire informazioni su ognuna delle creature”, spiegava Camilo Sanin, ‘Lead on character creations’ di Ludia, società partner di Google nel progetto.

VIDEO DA CONDIVIDERE

“Non solo abbiamo fatto ricerca in letteratura, ma i nostri artisti hanno lavorato anche con dei paleontologi per rendere il risultato il più accurato e realistico possibile. Persino piccoli dettagli, come irregolarità nel colore della pelle e nei pattern, sono importanti”, aggiungeva Sanin. Come risultato, è possibile per l’utente muovere il dinosauro, ruotarlo, ingrandirlo e adeguarlo alle dimensioni dell’ambiente in modo da poterci rendere conto delle reali dimensioni. Una volta posizionati, è possibile scattare delle foto e girare video: Google ha invitato, infatti, a creare dei video in realtà aumentata per “ricreare le proprie scene preferite dei film di Jurassic World”, per poi ovviamente condividerli sui social.

GOOGLE MAPS

Quante volte siamo stati costretti a muovere in circolo il nostro cellulare formando un ‘8’ per calibrare la bussola di Google Maps col fine di rendere più preciso il sensore di direzione. Purtroppo, i risultati di questo gesto spesso si rivelavano imprecisi. L’ultima versione di Maps per Android offre una nuova tecnica di calibrazione che utilizza Live View per calibrare la posizione e l’orientamento dell’utente.

ORIENTAMENTO PIÙ SEMPLICE

Questa funzione si attiva cliccando il punto blu che su Google Maps indica la propria posizione, aprendo così diverse opzioni disponibili per la calibrazione, tra cui Live View. Dopo aver autorizzato l’accesso alla propria fotocamera, sarà necessario inquadrare col cellulare ciò che ci circonda, disegnando il solito ‘8’, permettendo così all’intelligenza artificiale del software di perfezionare l’individuazione della nostra posizione. Successivamente, il ‘raggio’ che si apre dal punto blu e indica la posizione verso la quale ci si sta dirigendo dovrebbe ridursi: il sistema ora dovrebbe essere diventato più preciso.

Financialounge - Telegram