La Regina d’Inghilterra crea un suo marchio di gin

Passione reale
di Fabrizio Arnhold 16 Luglio 2020 - 10:17

Si chiamerà Buckingham Palace Gin e verrà prodotto con 12 erbe unicamente raccolte nel giardino di Sua Maestà. Il prezzo? 40 sterline

Gli scozzesi bevono il whisky, mentre gli inglesi vanno pazzi per il gin. Dal 31 agosto potranno assaggiarne uno del tutto particolare, distillato con le erbe raccolte nei giardini della residenza della regina Elisabetta II. Sua Maestà, infatti, è pronta a lanciare la sua linea di gin: una bottiglia da 70 centilitri, come nella migliore tradizione dei super alcolici, messa in vendita online solo per il mercato inglese al costo di 40 sterline, circa 44 euro.

IL GIN DELLA REGINA

Limone, verbena, bacche di biancospino e foglie di gelso. Per produrre il gin della Corona, si legge nella descrizione, vengono utilizzate 12 botaniche raccolte a mano, direttamente nei giardini di Buckingham Palace che ospitano 30 specie di uccelli e oltre 250 tipi di fiori selvatici in 16 ettari. Perfetto per la miscelazione, almeno secondo quanto riporta l’etichetta, con la sua gradazione di 42%, si può tranquillamente utilizzare per preparare uno dei cocktail più apprezzati d’estate: il gin tonic.

PASSIONE DI FAMIGLIA

La Regina Madre, ossia la mamma dell’attuale sovrana, era una grande appassionata di gin. Secondo i ben informati a corte, avrebbe vissuto 102 anni anche grazie a un goccio di gin quotidiano. La passione è una questione di famiglia, tanto che anche Elisabetta II adora il gin, uno dei distillati più consumati dagli inglesi.

IL VALORE COMMERCIALE

Il gin è stato per secoli considerato “very cheap”, la bevanda dei proletari inglesi fin dal 1700. Oggi è diventato un prodotto della Regina, uno dei distillati più eleganti, perfetto da bere liscio o come base per la miscelazione di un intramontabile gin lemon. Si produce con il ginepro, fatto macerare prima nell’alcol, poi aromatizzato e distillato, solitamente due volte. La produzione del Buckingham Palace Gin, in molti sono pronti a scommetterci, sarà un’operazione commerciale in grado di rimpinguare le casse reali.

Financialounge - Telegram