BTP

Duration più bassa per contrastare il rialzo dei tassi di interesse

Sia le obbligazioni societarie che, soprattutto, i titoli di stato sono molto esposti al rialzo dei tassi di interesse: le soluzioni dei gestori multi asset.

18 Gennaio 2018 - 8:17
financialounge - news
financialounge - news

Nell’articolo “Un rialzo minimo dei tassi penalizza chi ha già BTP in portafoglio” abbiamo spiegato nei dettagli come anche un ritocco minimo dei tassi di interesse all’insù possa provocare perdite tra uno e otto punti percentuali a seconda della durata del titolo. Infatti più la scadenza è lunga, più lo stesso aumento del tasso di interesse incide sul prezzo: per esempio, alle quotazioni attuali un aumento di mezzo punto percentuale del tasso di interesse farebbe perdere circa tre punti percentuali al prezzo di un BTP quinquennale, il 4,1% al BTP decennale, il 6,9% al BTP scadenza 2037 (30 anni) e addirittura l’11,8% al BTP scadenza 2067 (50 anni).

Alla luce di questi numeri risulta più comprensibile la preoccupazione dei gestori obbligazionari che, oltre all’inflazione, temono per quest’anno un aumento dei tassi di interesse come peraltro sta già avvenendo da circa un mese a questa parte (sebbene in modo lento). “Confermiamo il giudizio negativo verso i titoli di Stato core a lunga scadenza e con valutazioni elevate, soprattutto in un contesto di aumento dei tassi di sconto e di quantitative tightening (aumento dei tassi da parte della Fed, ndr) e tapering (riduzione dell’acquisto di titoli obbligazioni euro sul mercato da parte della BCE, ndr)” puntualizza infatti Maya Bhandari, Gestore di portafoglio, Asset Allocation di Columbia Threadneedle Investments, secondo la quale sia i tassi a breve che i premi a termine incorporati nei titoli di Stato appaiono troppo bassi.

APPROFONDIMENTO
Portafogli multi asset, meno titoli di Stato core e più Giappone

“Dal punto di vista di un gestore multi-asset, i titoli di Stato hanno senz'altro un ruolo assai limitato nei portafogli: una combinazione di azioni e liquidità appare infatti più interessante rispetto alle azioni e alle obbligazioni in termini di efficienza ex-post” specifica la manager rivelando che, sulla base di queste previsioni, i portafogli multi-asset di Columbia Threadneedle hanno una duration molto bassa: ad esempio, per la strategia Threadneedle Dynamic Real Return si attesta non oltre 1,2 anni.

Meno negativo, nel complesso, il giudizio di Maya Bhandari sulle obbligazioni societarie per il prossimo futuro. “Al momento abbiamo un'esposizione neutrale alle obbligazioni societarie e non prediligiamo più l'alto rendimento europeo rispetto al segmento investment grade. Riteniamo infatti che i titoli corporate abbiano un premio al rischio più contenuto rispetto, ad esempio, alle azioni. Siamo inoltre in una fase del ciclo economico globale che favorisce le azioni rispetto alle obbligazioni societarie” precisa la manager.
Trending