Fondi obbligazionari

Compleanno record per il Western Asset Macro Opportunities Bond fund

12 Gennaio 2015 09:00
financialounge -  Fondi obbligazionari leva finanziaria tassi di interesse Western Asset Macro Opportunities Bond Fund
ché il fondo sia benchmark agnostic, non vincolato cioè ad un indice di riferimento, se confrontiamo i rendimenti registrati nel primo anno di vita con quelli ottenuti dai comparti obbligazionari tradizionali strategic income e dai fondi multi-asset, ci rendiamo conto di aver generato un risultato davvero straordinario e ciò spiega perché la crescita del fondo sia stata così rapida in soli dodici mesi” è il commento di Marco Negri, country head per l’Italia di Legg Mason Global Asset Management, in occasione del compleanno da record del comparto Legg Mason Western Asset Macro Opportunities Bond Fund: un patrimonio da 2,7 miliardi di dollari statunitensi (a solo un anno dal lancio) con una performance annua del 6,4%, mentre la volatilità è rimasta inferiore al 7%.

Il fondo, gestito da Western Asset l’affiliata di Legg Mason di maggiori dimensioni per quel che riguarda il segmento obbligazionario, è guidato dal Chief Investment Officer Ken Leech ed ha un focus particolare sulla gestione attiva della duration, della volatilità dei mercati obbligazionari e delle curve dei tassi. Il processo di generazione delle idee riflette l’orizzonte di lungo termine di Western Asset, basato sulla view macro-economica del team globale di professionisti degli investimenti.
Le linee guida flessibili consentono ai gestori del portafoglio d’investire ovunque il team ritenga siano presenti le migliori opportunità per generare valore. Il fondo non utilizza leva finanziaria, ma è in grado di beneficiare sia dell’aumento che della diminuzione dei prezzi e la sua strategia diversificata si è rivelata particolarmente efficace a fronte dell’aumento di volatilità avvenuto nel corso dell’intero 2014.
Gli investitori sono stati attratti da questo approccio ed in particolare, dal profilo di rendimento senza eguali nel panorama dell’asset management, fin dalla data di lancio del comparto, con un portafoglio che offre una bassa correlazione sia agli attivi obbligazionari tradizionali che ai titoli azionari.

“Per l’anno appena iniziato, il gestore ritiene che il comparto sia posizionato in maniera ideale per beneficiare del contesto atteso, caratterizzato dal proseguimento di una crescita moderata, un’inflazione contenuta e bassi tassi d’interesse, sulla scia del 2014. Il team pensa che il mercato dovrebbe continuare a sostenere alcune delle opportunità selezionate nell’ambito del settore del credito e nell’obbligazionario dei mercati emergenti” fa sapere Marco Negri. Secondo Western Asset la ripresa continuerà a un ritmo moderato negli Stati Uniti anche nel 2015, consentendo di creare le basi per un rialzo graduale dei tassi d’interesse.
“Siamo convinti che la Federal Reserve porterà i tassi ufficiali al di sopra dello zero, ma riteniamo allo stesso tempo che la Fed continuerà ad adottare una politica monetaria accomodante”, ha dichiarato il gestore del fondo che ha poi aggiunto: “Considerando il contesto generale caratterizzato da una politica monetaria ancora espansiva e da una bassa inflazione, è improbabile che i rendimenti negli Stati Uniti salgano notevolmente. Inoltre, il rischio di una battuta d’arresto della crescita mondiale in un contesto in cui i rendimenti in Europa e in Giappone sono storicamente bassi potrebbe causare nuovi rally del mercato dei Treasury statunitensi”.
Share:
Trending