Africa

Le campagne internazionali del primo semestre

7 Agosto 2014 10:35
financialounge -  Africa Conflict Minerals settore energetico social responsibility
e e farsi promotrice di iniziative o campagne su tematiche ESG (environmental, social, governance, cioè tematiche di natura ambientale, sociale o di governance), ideate e sviluppate dalle reti di investitori internazionali: è questa una delle priorità di Etica SGR in qualità di investitore responsabile e, membro, ad esempio, ICCR (Interfaith Center on Corporate Responsibility) e PRI (Principles for Responsible Investments).
Le iniziative, si rivolgono a imprese, governi o istituzioni allo scopo di creare un dialogo e stimolare un comportamento sostenibile e vantaggioso per la società nel suo complesso.

Nel corso dei primi sei mesi del 2014, in particolare, Etica Sgr ha aderito alla campagna Conflict Minerals promossa dalla banca etica olandese Triodos Bank, avente l’obiettivo di riprendere in Europa quanto intrapreso negli Stati Uniti, ovvero di sensibilizzare le Società europee in merito alla tematica del rispetto dei diritti umani lungo la catena di fornitura: l’iniziativa pone particolare attenzione al tema dell’approvvigionamento dei minerali dalle zone di conflitto (cosiddetti “Conflict Minerals”), in particolare dalla Repubblica Democratica del Congo e altri Paesi limitrofi dell’Africa Centrale.
Tali Paesi, a causa della mancanza di un sistema normativo sul tema e del controllo dei gruppi armati locali sulle miniere, sono considerati altamente esposti a rischi di violazione di diritti umani, legati in particolare allo sfruttamento di lavoro forzato e minorile.

Istituti specializzati hanno opportunamente selezionato le società target dell’iniziativa che hanno dimostrato di affrontare non adeguatamente la tematica: per questa ragione è stata inviata loro una lettera in cui si richiede di considerare le seguenti attività:
• dotazione di una policy di selezione dei fornitori di minerali situati nell’Africa Centrale;
• effettuazione di monitoraggi sul rispetto dei diritti umani presso tali fornitori;
• certificazione della propria catena di fornitura come “conflict free” entro una data prestabilita.

Sempre nei primi sei mesi del 2014, Etica Sgr ha riconfermato ai membri di ICCR e dei PRI l’appoggio all’iniziativa “Sustainable Solar”, avente lo scopo di sensibilizzare le imprese che operano nel settore delle energie da fonti rinnovabili in merito ai temi della responsabilità sociale d’impresa.
Share:
Trending