esportazioni

La guerra delle valute

23 Gennaio 2013 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
L’accordo raggiunto tra il governo di Tokyo e la Banca centrale del Giappone ha spinto ulteriormente in basso le quotazioni dello yen sulle principali valute e, in particolare, rispetto all’euro: il cambio tra la moneta unica europea e la divisa nipponica è infatti balzata a 118,8.

Un livello che non si vedeva dalla primavera 2011 e che mette a dura prova le esportazioni dei Paesi europei e quindi anche dell’Italia. Nel 2011, la bilancia commerciale dell’Eurozona ha registrato un surplus con gli USA (59,8 miliardi di euro), con il Regno Unito (46,9 miliardi), Turchia (21,7 miliardi) e Canada (5,2 miliardi) segnando, al contrario, un deficit nei confronti di Brasile (-2,8 miliardi), Giappone (-13,2 miliardi), Russia (-58,6 miliardi) e Cina (-102,1 miliardi).
Trending