borsa

Borse europee, riflettori sugli utili 2013

23 Gennaio 2013 - 7:00
financialounge - news
financialounge - news
Tutto si gioca sugli utili 2013. La partita delle Borse del Vecchio Continente sembra imperniata sui profitti che le aziende quotate saranno effettivamente in grado di registrare quest’anno.

Infatti, le attuali quotazioni viaggiano sui massimi delle ultime 52 settimane (indice Stoxx 600 a 288 punti): un livello che, in relazione agli utili 2012, vale un rapporto prezzo / utili (p/e) di 12,8, poco al di sotto della media degli ultimi 5 anni (13,4).

Ma, se si guarda ai profitti stimati dagli analisti Ines attesi per le corporation europee nel 2013, il p/e potrebbe scendere a 12. Il problema è che, per molti osservatori, le stime degli utili sono molto generose e, nella migliore delle ipotesi, potrebbero crescere non più del 5% portando il rapporto p/e a 12,2.

Riassumendo, nello scenario più ottimistico, il potenziale di rialzo degli indici di Borsa europei per il 2013 si attesta al 12% mentre nello scenario, positivo, ma meno euforico, l’upside potrebbe fermarsi al 7%.

A queste performance dei prezzi, occorre poi aggiungere i dividendi che, in media, si attestano attualmente al di sopra del 4,5% lordo annuo. Ne deriva che se lo scenario di quest’anno sarà tendenzialmente rialzista, un investitore in azioni europee potrebbe ricavare un rendimento finale tra l’11,5% (7% + 4,5%) e il 16,5%.
Trending