Affari&Finanza

L'industria del Risparmio - 31 dicembre 2012

2 Gennaio 2013 - 14:00
financialounge - news
financialounge - news
Sempre più spesso, quando si discute dell’andamento della Borsa si sente parlare di bear market oppure di bull market. Si tratta di due espressioni utilizzate in gergo finanziario per indicare un andamento al ribasso (nel caso di “bear”, orso in inglese) o al rialzo (nel caso di “bull”, toro nella lingua di Shakespeare) delle quotazioni sui mercati azionari. Le due espressioni, divenute abbastanza comuni, sono state prese a prestito anche per definire il trend di altri mercati, come quello del reddito fisso, delle valute e delle materie prime.

I mercati bull (talvolta definiti anche bullish) sono contraddistinti da un sentimento di ottimismo da parte degli investitori i quali confidano che il buon andamento delle quotazioni possa proseguire. I mercati caratterizzati dall’andamento bear (battezzati anche bearish) al contrario sono contraddistinti dalla sfiducia e dalle incertezze.

È importante notare che, sebbene entrambi gli approcci da parte degli investitori alimentino il proseguimento del trend sottostante (sia esso di tipo bullish piuttosto che bearish), l’andamento del mercato può invertirsi in maniera inattesa. Proprio questo fenomeno di massima imprevedibilità del mercato, sta diventando molto più frequente che in passato.

Infatti dal 1970 al 2000, le fasi orso e toro di Borsa sono state piuttosto cicliche con le prime che sono durate relativamente pochi mesi e le seconde che invece si sono protratte anche per alcuni anni. Prendiamo ad esempio l’indice S&P500 di Wall Street, uno dei più rappresentativi al mondo.

Dopo aver toccato un massimo di 103,46 punti nel maggio 1969, seguì una correzione per 13 mesi fino al giugno 1970 da cui partì un ciclo bullish di 30 mesi. Nell’aprile 1981, invece, iniziò una fase bearish di 15 mesi cui però seguì una fase rialzista di ben 62 mesi. Nell’agosto 2000, infine, partì una lunga fase orso di Borsa (in coincidenza di una recessione economica e, successivamente, dell’attacco terroristico alle Torri Gemelle di New York) durata 30 mesi cui però seguì una ancora più lunga fase rialzista durata ben 56 mesi.
Trending