commodities

Le società americane si preparano alla volata

27 Dicembre 2012 - 7:10
financialounge - news
financialounge - news
Mentre si è chiuso il sipario sul terzo trimestre che ha visto i profitti aziendali Usa praticamente piatti (-0,1%), già si pensa ai dati del quarto trimestre e, soprattutto, del 2013. Ma procediamo con ordine e iniziamo a entrare nel dettaglio delle stime relative agli utili attesi per il quarto trimestre 2012.

In base alle ultime proiezioni degli analisti di Thomson Reuters, negli ultimi tre mesi di quest’anno le corporation americane dovrebbero registrare un rialzo dei profitti del 3,7%. A tirare la volata all’intero listino azionario a stelle e strisce, saranno soprattutto i settori finanziario (+19,9%) e dei consumi discrezionali (+11,6%). Meglio della media anche i settori telecom (+7,8%) e beni di consumo di prima necessità (+5,4%). In attivo, ma sotto la media, anche l’incremento degli utili del settore dei materiali di base (+1,3%) mentre in rosso dovrebbero finire i settori health care (-0,4%), tecnologia (-1,3%), energia (-1,4%), utilities (-2,3%) e industriale (-5,2%).

Fin qui l’ultimo trimestre di quest’anno: ma cosa dovrebbe succedere nel 2013? Sempre secondo le ultime stime elaborate da Thomson Reuters, l’aumento dei profitti aziendali dell’S&P 500 di Wall Street dovrebbe essere a due cifre (+10,8%) con diversi settori capaci di registrare tassi di crescita dei profitti molto superiori.

Tra questi i più brillanti dovrebbero essere, nell’ordine, i materiali di base (+22,1%), le telecom (+20,6%), i finanziari (+15,2%), i beni di consumo discrezionali (+14,2%) e la tecnologia (+12,9%).

Meno brillanti, ma sempre in territorio positivo, anche gli aumenti degli utili dei settori dei beni di consumo di prima necessità (+9,7%), degli industriali (+8,6%), dell’healthcare (+6,9%) e dell’energia (+4,0%): fanalino di coda il settore delle utilities accreditato di un modesto incremento dei profitti annui 2013 (+1,4%).
Trending