Africa

Africa la nuova frontiera

18 Dicembre 2012 - 7:00
financialounge - news
financialounge - news
Entro i prossimi 5 anni oltre 500 milioni di africani vivranno in centri urbani e le città con più di un milione di abitanti, che nel 2011 erano 52, diventeranno 65. Inoltre, la popolazione africana risulta la più giovane al mondo: basti pensare che oltre la metà delle persone è al di sotto dei 20 anni contro il 25% del continente cinese.

Ma c’è di più. Secondo un recente studio di una società indipendente specializzata in ricerche di mercato, entro i prossimi 10 anni circa 130 milioni di nuclei familiari del Continente nero (rispetto agli 85 milioni attuali) potrà contare su un reddito consistente, sufficiente per poter risparmiare o per spendere di più.

Occorre poi tener conto che già oggi il 67% degli abitanti al di sotto dei 24 anni di età, naviga regolarmente su Internet, grazie anche alla maggiore scolarizzazione: il 40% degli under 25 anni possiede infatti un diploma di scuola superiore. Diventa quindi determinante, per le imprese europee, asiatiche e americane, acquisire una migliore e più approfondita comprensione del mercato e dei consumatori africani.

Le strategie sono sostanzialmente due. La prima consiste nel fissare dei target di investimento in funzione delle opportunità più interessanti a livello urbano. La seconda, intrapresa da importanti aziende retailer quali Gap, Zara e Wal Mart, consiste nell’entrare direttamente sul mercato africano acquisendo partecipazioni in catene di distribuzione già ben radicate.

L’obiettivo, in tutti i casi, è quello di intercettare i consumi della nuova Africa, un continente che già in questi ultimi anni ha saputo mostrare di crescere al ritmo più elevato a livello mondiale, secondo soltanto ai Paesi emergenti dell’Asia.
Trending