borsa

Piazza Affari, capitalizzazione dimezzata dal 2000

13 Dicembre 2012 - 9:00
financialounge - news
financialounge - news
Nel 2000 la capitalizzazione di Borsa di Piazza Affari, cioè il controvalore di tutte le società quotate sul listino azionario milanese, arrivava a quota 790 miliardi di euro mentre al 30 settembre scorso non superava i 343 miliardi.

In pratica, in meno di 12 anni, la capitalizzazione della Borsa italiana si è più che dimezzata. Tra le cause, non c’è solo il pronunciato calo dei prezzi delle principali azioni quotate, ma anche il numero ridotto di IPO (Initial public offering), ovvero il lancio di nuove matricole sul listino: basti pensare che nel 2011 a fronte delle 216 IPO in Germania se ne sono contate solo 8 in Italia.

Una ragione in più per attivarsi a tutti i livelli per agevolare il processo di quotazione di piccole e medie imprese perché la crescita dell’Italia passa inevitabilmente anche dalla maggiore solidità finanziaria e rappresentatività della Borsa.
Trending