asset class

Emergenti sempre più interessanti

5 Novembre 2012 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
I titoli di debito dei paesi emergenti sono diventati un segmento importante in seno al mercato mondiale del reddito fisso. L’evoluzione da asset class di nicchia prevalentemente denominata in dollari, euro e yen ad asset class importante con una crescente percentuale di titoli emessi in valuta locale deriva dal miglioramento dei fondamentali e dalle riforme strutturali implementate dai governi locali per aumentare la propria credibilità ed affidabilità come paesi debitori.

Le economie emergenti sono strutturalmente robuste, avendo trascorso gli ultimi 15 anni a ricostruire i propri bilanci dopo la crisi asiatica del 1997, quella russa del 1998 e quella latino americana del 2001-2002. L’attrattiva dei debiti emerging markets risulta oggi ancora maggiore, visto il contrasto con le economie occidentali che vivono una fase economica difficile con crescita modesta, deficit fiscali elevati, indebitamento alto e tasso di risparmio modesto.

L’investimento nel mercato obbligazionario emergente rappresenta una opportunità da non sottovalutare per soddisfare la ricerca di nuove fonti di rendimenti da parte degli investitori. Il differenziale di rendimento rispetto al credito dei mercati sviluppati è sempre stato significativo e giustificato da una percezione di maggiore rischiosità, ma la crisi finanziaria globale e le sfide che affrontano oggi i mercati del debito sovrano hanno messo in discussione la tradizionale percezione del rischio dell’investimento obbligazionario.

Non tutte le obbligazioni dei governi occidentali rappresentano un investimento sicuro. Le tensioni sul debito sovrano nell’Eurozona (Grecia, Irlanda, Portogallo, Spagna e Italia) hanno generato una significativa compressione dei rendimenti dei cosiddetti "porti sicuri" a scapito dei paesi in difficoltà e un contestuale aumento della volatilità. D’altro canto i paesi emergenti continuano ad offrire rendimenti mediamente elevati, mentre i giudizi sull’affidabilità del loro debito rilasciati dalle agenzie di rating sono in continuo miglioramento e la volatilità sul mercato si sta progressivamente riducendo.

L’universo dei paesi emergenti è tuttavia molto eterogeneo, con paesi in differenti stadi di sviluppo con cicli di politiche monetarie e fiscali che possono essere anche non sincronizzati. Per questo il consiglio è di affidarsi a gestori di fondi specializzati in particolare in obbligazionari Paesi emergenti local currency. Investire in obbligazioni dei paesi emergenti in valuta locale consente infatti di prendere esposizione a valute con un potenziale di apprezzamento di lungo termine. Secondo diverse fonti, da quelle più istituzionali come il Peterson Institute for International Economics a quelle più informali, la maggior parte delle valute dei mercati emergenti, se rapportato al loro valore di equilibrio, sono ancora sottovalutate rispetto al valore che dovrebbero avere in base alla propria economia.
Trending