Asia

Ricchezza delle famiglie in aumento

2 Novembre 2012 - 7:00
financialounge - news
financialounge - news
La crisi dell’eurozona ha provocato una perdita di ricchezza per le famiglie del Vecchio continente pari a circa 10.900 miliardi di dollari Usa mentre i nuclei familiari della regione Asia Pacifico hanno accusato una flessione di 1.400 miliardi: perdite anche per le famiglie latinoamericane (-760 miliardi) e per quelle africane (-127 miliardi).

Gli unici nuclei familiari in controtendenza sono risultati quelli nordamericani (+882 miliardi) non sufficienti tuttavia a riequilibrare il saldo complessivo che vede la ricchezza delle famiglie mondiali in arretramento del 5,2% con una perdita pari a 12.336 miliardi di dollari.

È quanto emerge dalla pubblicazione della terza edizione del Global Wealth Report 2012 a cura di un primario istituto di credito internazionale che ha elaborato i dati da metà 2011 a metà 2012 e fotografato la ricchezza aggregata delle famiglie a livello globale che a fine giugno 2012 si è attestata a 223.000 miliardi di dollari. La graduatoria dei primi 10 paesi per ricchezza media pro capite a metà 2012 vede la Svizzera al primo posto seguita, nell’ordine, dall’Australia, dalla Norvegia, dal Lussemburgo, dal Giappone, dalla Francia, dagli Usa, da Singapore, dal Regno Unito e dalla Svezia.

La ricerca formula inoltre previsioni circa l’evoluzione della ricchezza delle famiglie, anticipando in particolare alcuni punti. In primis, la ricchezza globale delle famiglie è destinata ad aumentare di quasi il 50% nei prossimi cinque anni portandosi dai 223 000 miliardi di dollari del 2012 ai 330.000 miliardi del 2017. Poi, il numero di milionari in tutto il mondo aumenterà di circa 18 milioni, raggiungendo quota 46 milioni nel 2017.

Nel prossimo quinquennio la Cina apporterà un totale di 18.000 miliardi al volume complessivo di ricchezza globale, sorpassando il Giappone come il secondo paese più facoltoso a livello mondiale mentre gli USA permarranno al vertice assoluto nella graduatoria della ricchezza, con USD 89 000 miliardi entro il 2017. Infine, nei prossimi 5 anni la ricchezza totale dell’Eurozona riuscirà soltanto a eguagliare il livello attuale degli USA, benché la popolazione adulta europea sia maggiore di 16 milioni di persone.
Trending