Fondi obbligazionari

Private placement in crescita del 20% quest’anno

9 Ottobre 2012 - 13:00
financialounge - news
financialounge - news
In base alle ultime stime di mercato il segmento dei collocamenti privati di obbligazioni ha superato i 42 miliardi di dollari da inizio anno, segnando un aumento del 20% rispetto al 2011. Il private placement nel mercato obbligazionario è l’operazione tramite la quale un’azienda emette un bond studiato ad hoc per un unico investitore, o una rosa ristretta di acquirenti, che lo sottoscrivono direttamente. Si tratta di un’operazione a cui fanno principalmente ricorso le società di piccole e medie dimensioni che, di solito, non dispongono delle risorse finanziarie necessarie per sostenere le spese per ottenere un rating sul titolo e la successiva quotazione in Borsa.

Un percorso piuttosto oneroso che, al contrario, non scoraggia i grandi gruppi: proprio ieri, per esempio, Enel ha collocato 2 miliardi di euro in bond a 5,5 e 10,5 anni a fronte di una domanda complessiva per 12,5 miliardi mentre Intesa Sanpaolo ha emesso un titolo obbligazionario a sette anni per 1,25 miliardi su cui si sono riversate richieste per 4,7 miliardi.
Trending