Fidelity International

Una soluzione per la stabilità

di FinanciaLounge 27 Settembre 2012 - 8:00
financialounge - news
financialounge - news
Nell’articolo “Se l’obbligazionario è globale la stabilità aumenta”
pubblicato su FinanciaLounge il 26 settembre scorso, si spiegava come
fosse possibile stabilizzare il portafoglio obbligazionario e renderlo
meno dipendente dalle fluttuazioni dei mercati finanziari.

Un valido
esempio di un fondo con queste caratteristiche è il FF Global Strategic
Bond Fund. Questo comparto di Fidelity Worldwide Investment continua
infatti a dimostrare la sua capacità di stabilizzare in maniera efficace
i portafogli, senza rinunciare a generare rendimenti. Il FF Global
Strategic Bond Fund è stato lanciato proprio per far fronte a contesti
di mercato incerti e la sua efficacia è testimoniata dal fatto che dal
lancio, avvenuto a marzo 2011, la stragrande maggioranza delle
variazioni del valore giornaliero del fondo (per la precisione il 73% di
esse) sono state nell’ordine dello 0,1%, nonostante la straordinaria
volatilità registrata sui mercati obbligazionari.
La strategia del fondo
è flessibile e investe a livello globale su 5 diverse asset class
obbligazionarie: obbligazioni governative, societarie, indicizzate
all'inflazione, ad alto rendimento e dei Paesi emergenti attraverso una
esclusiva strategia proprietaria.

Questo fondo obbligazionario globale
ad ampia delega ha infatti generato rendimenti stabili grazie alla sua
strategia flessibile, diversificata e caratterizzata da un rigoroso
controllo del rischio. Il comparto FF Global Strategic Bond Fund ha
inoltre dimostrato il suo valore rispetto agli altri fondi
obbligazionari globali flessibili, non solo per i rendimenti ottenuti
(4,7% da inizio anno al 25.09.12 - dati bloomberg), ma anche grazie a un
andamento particolarmente stabile.

FF Global Strategic Bond Fund è
disponibile sia in versione ad accumulazione che a distribuzione dei
dividendi annuale, in classe A (con possibilità di applicazione di una
commissione di ingresso) nonché ora anche in classe E (no load) ad
accumulazione.
Trending