come investire

A rate l’investimento è meno rischioso

25 Giugno 2012 - 6:00
financialounge - news
financialounge - news
Ogni investitore vorrebbe comperare quando le quotazioni sono sui valori minimi per poi rivendere il tutto quando i prezzi hanno raggiunto quotazioni record. Peccato che la pratica ci dice che quasi sempre avviene esattamente il contrario anche perché, in base a quanto studiato dalla scienza comportamentale, i risparmiatori si fanno influenzare da scelte di carattere emotivo: l’euforia, nei momenti di mercati al rialzo forsennato, e la depressione, durante le fasi di caduta persistente dei listini.

Esiste tuttavia una valida soluzione per superare questi inconvenienti e adottare un approccio di investimento meno emotivo e sufficientemente efficiente anche in termini di rischio: una soluzione particolarmente interessante in una fase di forte incertezza sui mercati come questa.

Si tratta del piano di accumulo (PAC), la soluzione di investimento che consente a qualunque tipologia di risparmiatore di accumulare nel tempo un capitale anche con piccole somme. Infatti sono sufficienti da 50 a 300 euro al mese per accedere a un qualsiasi tipo di fondo (sia a indirizzo azionario che bilanciato, flessibile o obbligazionario): una piccola somma tramite la quale ci si garantisce una massima diversificazione, dal momento che ogni fondo ha nel proprio portafoglio decine o, addirittura, alcune centinaia di titoli. Inoltre, e questo è un altro degli aspetti peculiari e qualificanti del PAC, acquistando quote in tutte le condizioni di mercato, ovvero sia quando gli indici salgono che quando i listini scendono, si finisce con il mediare il prezzo di acquisto e, quindi, il rischio dell’investimento.

Proprio questo aspetto rende il pac lo strumento principe per eliminare o, perlomeno, ridurre a termini accettabili, l’emotività nell’investimento: riducendo il rischio del portafoglio, l’investitore è meno portato a prendere decisioni contrarie al suo interesse ma è più consapevole su cosa fare. Inoltre, la formula del PAC è molto flessibile. Si può scegliere l’importo della rata e poi modificarla nel tempo. È possibile scegliere una periodicità di versamento della rata (mensile, trimestrale, semestrale ecc.) senza tuttavia assumere alcun vincolo: in qualsiasi momento, infatti, è consentito sospendere (momentaneamente o definitivamente) senza alcuna penalità i versamenti, procedere con la liquidazione delle quote accumulate (anche in modo parziale) e proseguire con i versamenti, oppure incrementare i versamenti.
Trending