Fondi pensione e approccio Esg: un connubio naturale

di Antonio Cardarelli

Aumenta il numero di fondi pensione che opta per strategie sostenibili e l’Italia, spiega Ghilotti di Pictet AM, non fa eccezione

Il futuro dei fondi pensione è lastricato di verde. In Europa, e anche in Italia, i fondi pensione sembrano aver colto pienamente i possibili benefici derivanti da un approccio Esg quando si parla di investire i patrimoni previdenziali. Nel dettaglio, l’attività di engagement è quella adatta a dare i maggiori benefici poiché, come dimostra un recente studio accademico tale approccio è capace di ridurre di circa il 20% il rischio finanziario di un portafoglio.

I PUNTI IN COMUNE

Data l’ottica di lungo termine dei fondi pensione, la compatibilità con un approccio Esg appare quasi naturale. Ma per comprendere fino in fondo gli ultimi sviluppi in questo specifico settore d’investimento è bene fare un passo indietro. Innanzitutto vale la pena precisare che il termine Esg raggruppa prodotti molto diversi per struttura e strategia. Eurosif, per esempio, classifica i fondi sostenibili in sette categorie che vanno dalla semplice esclusione di settori “controversi” (ad esempio armi, alcol, tabacco) fino a quelle più complesse dell’impact investing e, appunto, dell’engagement.

ESG, CRESCITA GENERALE

La maggiore attenzione dei fondi pensione, certamente tra i maggiori investitori istituzionali, rispetto alle tematiche Esg si colloca in una crescita che sta riguardando l’intero mondo del risparmio gestito. Sempre secondo Eurosif, i fondi Esg in Europa hanno raggiunto un patrimonio di 20mila miliardi di euro a fine 2018 con l’Italia tra i protagonisti grazie a un +154% di crescita nell’ultimo biennio. Nel dettaglio, in Italia prevalgono gli approcci “impact investing” e “sustainability themed”.

PERFORMANCE MIGLIORI

Secondo uno studio del Politecnico di Milano, che ha preso in considerazione l’EUROSTOXX 600 nel periodo 2012-2017, l’over-performance è di quasi il 3% annuo per le aziende ad alto punteggio ESG nei confronti di quelli a basso punteggio. In particolare, fa notare, Marco Ghilotti, Senior manager – Institutional Clients di Pictet Asset Management e analista ESG, le strategie più complesse, basate su impact investing e megatrend, “sono quelle maggiormente in linea con gli obiettivi di rendimento, stabilità nel lungo periodo e controllo del rischio degli investitori istituzionali”.

Smart city e carbon free, i megatrend del futuro

Smart city e carbon free, i megatrend del futuro

I FONDI PENSIONE ITALIANI

Il connubio tra fondi pensione italiani e investimenti Esg è stato sottolineato anche dal presidente Covip (Commissione Vigilanza sui Fondi Pensione), ente che già in precedenza aveva parlato di “una naturale affinità” tra fondi pensione e investimenti sostenibili. Affinità certificata da Assofondipensione nel Rapporto 2017, con 14 operatori previdenziali che utilizzano un approccio Sri sui 32 associati. Inoltre dall’Ue, con la Direttiva Iorp II, arriverà l’obbligo per gli enti pensionistici di fornire informazioni trasparenti sulle tematiche socio/ambientali integrate nella gestione finanziaria e nell’analisi dei rischi.

L’APPROCCIO DI PICTET

“La sostenibilità non può essere né una moda né un approccio di marketing – afferma Marco Ghilotti. Pictet Asset Management investe in questo ambito dal 1999, anno del lancio del primo fondo mondiale sull’acqua. La gamma di strategie tematiche di Pictet AM negli anni si è poi ampliata (oltre una decina a oggi) includendo megatrend che puntano sui temi della sostenibilità del prossimo futuro. Forti di un track record ventennale, a fine 2018, abbiamo integrato i criteri di selezione Esg in tutte le nostre strategie. Non solo. Pictet AM interpreta il concetto di sostenibilità a 360 gradi: per questo di recente ha avviato un ambizioso progetto per rendere tutti gli uffici dei vari Paesi plastic-free, raddoppiando il programma avviato nel 2007 di riduzione delle emissioni di carbonio per dipendente del 40% entro il 2020. Inoltre, il quartier generale di Ginevra ha ospitato per anni il più grande impianto fotovoltaico privato della Svizzera. Infine, da dieci anni, Pictet organizza il Prix Pictet, il più importante concorso fotografico mondiale per sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della sostenibilità”.




FinanciaLounge
17 Giugno 2019
Partner
Top