Biotecnologie, energia e media: c’è ancora del valore a Wall Street

Nonostante i costi generalmente elevati, Wall Street presenta ancora delle occasioni. Ma gli esperti di Legg Mason sono focalizzati anche su azioni globali e debito emergente.

Sebbene le stime sulla crescita nel 2018 restino positive, sia le obbligazioni che le azioni presentano spesso valutazioni elevate, queste ultime soprattutto a Wall Street. Il dubbio è quanta crescita futura sia già incorporata nei corsi azionari e obbligazionari. Il clima relativamente modesto che i gestori di Legg Mason rilevano nei confronti delle azioni in questa fase suggerisce che il mercato potrebbe avere ulteriori margini di rialzo, a patto però che le attese sulla crescita degli utili trovino conferma.

“La flessibilità e la selettività delle strategie attive dovrebbero permettere agli investitori di individuare settori e titoli i cui prezzi potrebbero non riflettere il loro reale valore potenziale” fanno sapere i gestori di Legg Mason.

Cosa possono fare, in concreto, gli investitori nell’ambito delle azioni internazionali? Ecco la risposta degli esperti di Legg Mason: “Mentre le valutazioni delle azioni USA sono già elevate (alla luce del rialzo annuale medio del 13,5% realizzato dall’S&P 500 dalla fine del 2009), le azioni internazionali (indice MSCI EAFE) ed i mercati emergenti (indice MSCI Emerging market) sembrano ancora interessanti visto che hanno guadagnato nello stesso periodo, rispettivamente, il 6,4% e il 4,0%” puntualizzano i professionisti di Legg Mason.

APPROFONDIMENTO – Guarda il video
“Quali opportunità per gli investitori nella prossima fase di mercato?”

“L’Europa, il Giappone e alcuni mercati emergenti – spiegano gli analisti di Martin Currie (gruppo Legg Mason) – hanno valutazioni più interessanti e si trovano in una fase meno avanzata del ciclo economico”. Gli esperti di ClearBridge Investments (gruppo Legg Mason) rilevano anche alcune opportunità in titoli dei mercati avanzati non-USA. ClearBridge, nell’ambito invece di Wall Street, osserva che diversi settori sono in buona posizione per beneficiare del consolidamento, compresa la sanità dove le azioni biotecnologiche offrono innovazione e possibilità di crescita dell’offerta, interessante per i potenziali acquirenti nel segmento delle large cap farmaceutiche.

Anche i settori dell’energia e dei media presentano asset preziosi, che potrebbero far partire l’attività, mentre la possibile pioggia di liquidità dei rimpatri potrebbe favorire le operazioni sui tecnologici. Nel segmento delle small cap USA, invece, Royce (gruppo Legg Mason) rileva valore nei settori ciclici, dove le valutazioni (in termini di rapporto prezzo/utili attesi per i prossimi 12 mesi) si fermano a 18,5, a fronte del p/e prospettico pari a 26,9 dei settori difensivi. D’altra parte l’espansione economica globale dovrebbe favorire i ciclici con un’esposizione globale.

E in ambito obbligazionario? Western Asset (gruppo Legg Mason) è convinta che i settori a spread (obbligazioni societarie) siano destinati a superare i Treasury e le obbligazioni sovrane. Meglio tuttavia privilegiare un’attenta selezione di titoli e settori, visto il livello già ridotto degli spread e, nel segmento investment-grade, optare sulle ‘stelle nascenti’, emittenti con rating più basso intenti a ridurre il debito e a ridurre il cashflow, per raggiungere una migliore capacità di credito. Interessanti pure i titoli ipotecari che potrebbero offrire una fonte di rendimento, a fronte di una volatilità più contenuta. Infine, ma non certo per importanza, il debito dei mercati emergenti.

APPROFONDIMENTO
Oltre le obbligazioni “tradizionali”: sei modi diversi per generare reddito

Secondo gli esperti di Western Asset e di Brandywine Global questo segmento obbligazionario offre un’opportunità superiore di rendimento, in particolare il debito espresso in valuta locale in paesi quali Brasile e Russia che presentano tassi d’interesse reali elevati, inflazione in calo e una crescita in accelerazione.

**  Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge. Una parte di contenuti e dati gentilmente concessi da Legg Mason




FinanciaLounge
6 febbraio 2018
Partner
Top