Vaticano a rischio crack finanziario?

di Redazione

I risultati della task force sui conti del Vaticano voluta da Papa Francesco sarebbero allarmanti: l’indiscrezione arriva da alcuni passaggi del nuovo libro di Nuzzi anticipati da Repubblica

L’ombra del default incombe sul Vaticano. La clamorosa indiscrezione arriva dal libro “Giudizio Universale – La battaglia finale di Papa Francesco per salvare la Chiesa dal fallimento” del giornalista Gianluigi Nuzzi, che ha affidato un’anticipazione a Repubblica.

CONTI ALLARMANTI

Nell’articolo firmato da Ezio Mauro vengono riportati i risultati delle indagini della task force, voluta da Papa Francesco, che ha lavorato sui conti della Santa Sede. A quanto pare i risultati sarebbero molto pesanti, a partire da “un deficit che ha raggiunto livelli preoccupanti, a rischio di condurre al default”.

CALO DELLE DONAZIONI

Nel volume di Nuzzi si evidenzia inoltre il continuo calo delle donazioni che arrivano in Vaticano e che, come riporta l’ex direttore di Repubblica nel suo articolo, sarebbe dovuto agli scandali in serie che hanno colpito negli scorsi anni la Santa Sede.

I CASI APERTI

Nel libro uscito oggi, inoltre, Gianluigi Nuzzi torna a parlare del caso Viganò, il Prefetto della Comunicazione costretto alle dimissioni dopo aver censurato una lettera di Ratzinger. Nuzzi riporta alcuni sms scambiati tra lo stesso Viganò e monsignor Georg Ganswein, prefetto della Casa pontificia che segue il papa emerito, in cui si parla proprio della missiva incriminata.

LE INCHIESTE PRECEDENTI

Gianluigi Nuzzi è autore di diverse inchieste sul Vaticano. La prima è del 2009 con il libro “Vaticano Spa”, incentrato sugli scandali finanziari e politici dalla fine dell’epoca di Marcinkus agli anni Novanta del secolo scorso.Volume seguito da “Sua Santità” nel 2012, “Via Crucis” nel 2015 (che costerà al giornalista un processo terminato con l’assoluzione) e “Peccato originale” nel 2017.




FinanciaLounge
21 Ottobre 2019
Partner
Top