L’industria del Risparmio – 14 maggio 2012

Una particolare tipologia di fondi non tradizionali è rappresentata dai comparti Ucits alternativi detti anche Ucits sofisticati. Si tratta di fondi comuni che, nell’ambito della normativa europea Ucits III, incorporano strategie tipiche dei gestori hedge.

Tra i più diffusi, in questo contesto, figurano gli Ucits alternativi con sottostanti strategie long / short equity, equity market neutral, global macro, credit long short, event driven, fixed income arbitrage, emerging markets, convertible arbitrage, managed future, relative value, multistrategy, volatility trading.

E’ importante notare che questi prodotti riescono a replicare con più elevata precisione alcune strategie hedge (come per esempio la long / short equity, l’equity market neutral e la global macro) i cui titoli sono molto liquidi sul mercato e con una minore efficacia altre (come per esempio l’event driven) ma sempre all’interno di un veicolo, dettato dalle disposizioni della normativa Ucits III, che ne delimita i rischi.

Inoltre i fondi Ucits alternativi beneficiano della massima trasparenza e della più ampia liquidità: la valorizzazione della quota è di norma giornaliera o, al massimo, settimanale esattamente come succede per i fondi comuni e le sicav tradizionali.




FinanciaLounge
15 Maggio 2012
Partner
Top