FinanciaLounge a TgCom 24: Federal Reserve, tutto pronto per un nuovo taglio

di Redazione

Il video del nostro editorialista Stefano Caratelli, intervenuto a TgCom24 per parlare dell’attesa per le prossime mosse della Fed, che con ogni probabilità il 30 ottobre procederà al terzo taglio dei tassi d’interesse

Mentre Wall Street viaggia ai massimi di sempre e l’Europa è vicina ai massimi degli ultimi due anni, l’attesa è per le prossime mosse della Federal Reserve, che quasi certamente domani effettuerà il terzo taglio dei tassi. E c’è chi scommette che ce ne potrebbe essere un altro a dicembre e addirittura uno o due ancora l’anno prossimo.

GLI UTILI RALLENTANO, MA MENO DEL PREVISTO

Intanto il mercato guarda alle trimestrali. Un rallentamento degli utili era previsto, ma finora i risultati in Usa e in Europa dicono che è meno forte delle attese. Se l’economia in America smette di rallentare e in Europa riparte è sicuramente una buona notizia per gli utili aziendali. Le due grandi nubi che hanno pesato nell’ultimo anno – la guerra dei dazi e la Brexit – in qualche modo sembra che si stiano dissipando, e gli effetti dell’allentamento monetario globale sembra si stiano trasmettendo all’economia reale.

ALLA BCE INIZIA L’ERA LAGARDE

Un altro aspetto su cui gli investitori si interrogano è l’avvicendamento alla guida della Bce. Christine Lagarde si trova davanti a un compito tutt’altro che facile: prendere il posto di Mario Draghi, l’uomo da tutti celebrato come l’eroe che ha salvato l’euro e forse la stessa Unione Europea dal collasso. In teoria non dovrebbe cambiare nulla, perché Lagarde dovrebbe essere perfettamente allineata sulle politiche di Draghi. In pratica la differenza è nelle due persone. Draghi è un conoscitore profondissimo dei mercati e dei loro meccanismi. Lagarde è prima di tutto una politica, il che potrebbe essere la sua debolezza ma magari anche la sua forza.

Questo e altro nell’intervento del nostro editorialista Stefano Caratelli a TgCom24

 

 




FinanciaLounge
29 Ottobre 2019
Partner
Top