Poste paga acconto dividendo agli azionisti dopo una buona trimestrale

di Antonio Cardarelli

Ricavi oltre gli 8 miliardi di euro per Poste Italiane nei primi 9 mesi del 2019, via libera al pagamento dell’acconto del dividendo

Conti positivi per Poste Italiane sia a livello trimestrale che sull’orizzonte dei primi nove mesi dell’anno. I numeri sono in linea con gli obiettivi del piano 2019 e il gruppo ha dato il via libera alla distribuzione di un acconto sul dividendo.

RICAVI OLTRE 8 MILIARDI DI EURO

Nei primi 9 mesi del 2019 Poste Italiane ha registrato ricavi pari a 8,09 miliardi di euro, con una crescita dell’1,7% rispetto allo stesso periodo del 2018. Guardando ai ricavi normalizzati, l’ammontare è stato di 7,8 miliardi di euro per una crescita del 3,7% rispetto allo scorso anno.

TRIMESTRE POSITIVO

Numeri frutto anche del terzo trimestre positivo per il gruppo, con ricavi a 2,57 miliardi di euro – leggermente superiore alle previsioni del consensus – e un incremento dell’1,8% rispetto al terzo trimestre del 2018. L’utile netto registrato nei primi nove mesi del 2019 è stato di 1,08 miliardi di euro, in crescita del 2,6% se confrontato con il 2018. L’utile per azione è pari a 0,833 euro.

Da Poste italiane l’alternativa al Pos, su smartphone e senza commissioni

Da Poste italiane l’alternativa al Pos, su smartphone e senza commissioni

VIA LIBERA AL PAGAMENTO DELL’ACCONTO

Anche alla luce di questi numeri positivi, sia su base annuale che trimestrale, Poste Italiane ha ufficializzato la distribuzione di un acconto sul dividendo 2020 relativo al bilancio 2019. Il gruppo assegnerà una cedola di 0,154 euro per azione per un rendimento, agli attuali prezzi delle azioni di Poste, dell’1,4%. Il dividendo sarà staccato lunedì 18 novembre e messo in pagamento il 20 novembre. Nella comunicazione agli azionisti, Poste Italiane ha precisato che l’acconto è pari a un terzo del dividendo per azione previsto per il 2019 dal piano.




FinanciaLounge
6 Novembre 2019
Partner
Top