L’ASEAN incrementerà la crescita sia quest’anno che nel 2013

L’investimento nei mercati asiatici emergenti costituisce una interessante opportunità per chi voglia diversificare il rischio in portafoglio e ricercare buone extra performance. Questa era una delle conclusioni cui giungeva l’articolo “L’Asia resta la vera Tigre tra gli emergenti” pubblicato lo scorso 28 agosto su FinanciaLounge. Fidelity Worldwide Investment, è interventuta in precedenza sulle opportunità di investimento in Cina ed ha colto questa occasione per analizzare le prospettive di alcuni mercati asiatici meno noti agli investitori rispetto al gigante cinese.

Gillian Kwek, gestisce FF ASEAN Fund, un fondo Fidelity che ha saputo sovraperformare sia l’indice mondiale MSCI World sia quello dei mercati emergenti MSCI Emerging Markets, con un rendimento di oltre il 20% da inizio anno e una media annuale del 24% negli ultimi 3 anni (dati al 22.08.12 in Euro – fonte Bloomberg) investendo nei mercati del Sudest asiatico: Singapore, Malesia, Indonesia, Thailandia, Filippine.

“Secondo recenti stime del Fondo Monetario Internazionale l’ASEAN sarà la sola regione al mondo ad avere livelli di crescita in aumento sia nel 2012 che nel 2013. Nonostante il calo delle esportazioni che ha avuto luogo in conseguenza del rallentamento dei Paesi sviluppati, la regione ASEAN gode infatti di prospettive positive per il futuro. Il commercio interno alla regione continua a crescere, supportato anche dall’ampliamento degli accordi per il libero scambio di merci all’interno dell’area, mentre il quadro politico risulta attualmente marcatamente più stabile che in passato.”

“La regione Asean oltre a spiccare a livello mondiale per livelli di crescita particolarmente elevati, offre il vantaggio di racchiudere al suo interno un insieme eterogeneo di mercati, con driver di crescita differenti. Quest’area promette quindi di coniugare una robusta crescita economica con una diversificazione dei Paesi che la compongono capace di decorrelare l’andamento degli investimenti dai mercati sviluppati.”

“In futuro l’aumento dei consumi in Cina e la crescita economica dei mercati di frontiera di Cambogia e Birmania favoriranno ulteriormente l’economia della regione ASEAN e le società meglio posizionate per beneficiare di questi trend positivi.”




FinanciaLounge
29 Agosto 2012
Partner
Top