Fondo azionario

I fondi azionari hanno l’obbligo di investire in azioni almeno il 70% del proprio patrimonio, mentre il restante 30% può essere liberamente investito in titoli obbligazionari a medio-lungo termine, in titoli del mercato monetario, oppure mantenuto sotto forma di liquidità.
Per questa caratteristica essi tendono a soddisfare le esigenze di investitori con una propensione al rischio piuttosto alta e che hanno come obiettivo un rendimento atteso più elevato rispetto a quello dei fondi obbligazionari o dei fondi di liquidità su un orizzonte temporale di medio-lungo periodo.
Per questi fondi, le commissioni di gestione sono solitamente maggiori rispetto ai fondi obbligazionari e di liquidità data la complessità tecnica della gestione di un portafoglio azionario: questa si presenta elevata in particolare per la quantità e varietà delle informazioni – aziendali e di mercato – che devono essere ottenute e interpretate dalla Società di Gestione e per l’incertezza sull’andamento delle quotazioni.

Pampurini / Borello Università Cattolica del Sacro Cuore
23 Marzo 2015
Partner
Top