Composizione del portafoglio del fondo

Ogni fondo comune di investimento si caratterizza per una particolare composizione del portafoglio. Le tre principali categorie nelle quali può essere investito il patrimonio affidato alla Società di gestione sono:
– titoli di debito (o obbligazioni)
– azioni
– beni immobili

In funzione di queste tre macro classi, le principali categorie di fondi comuni di investimento sono:
– Fondi mobiliari:

Fondi monetari (detti anche fondi liquidità)
• Fondi obbligazionari
• Fondi azionari
• Fondi bilanciati
• Fondi flessibili

– Fondi immobiliari
Da queste macrocategorie nascono poi ulteriori classificazioni in relazione alla specializzazione in termini di composizione geografica o merceologica del portafoglio (fondi specializzati in azioni italiane, fondi specializzati in azioni societarie, quelli che investono solamente in titoli emessi nell’area euro ecc).
Il Regolamento di gestione del fondo riporta i criteri in base ai quali la SGR investe il patrimonio e le tipologie e le quantità di strumenti finanziari che possono essere acquistati. Il gestore, nei limiti consentiti dal regolamento, può discostarsi temporaneamente dalla composizione del portafoglio predefinita; per questo motivo i fondi vengono classificati anche in funzione al grado di flessibilità consentito nelle scelte di investimento. Ad esempio, i fondi azionari devono avere almeno il 70% del patrimonio investito in azioni, mentre quelli flessibili possono modificare liberamente l’entità dell’investimento azionario.

Pampurini / Borello Università Cattolica del Sacro Cuore
23 Marzo 2015
Partner
Top