Cosa aspettarsi

BlackRock: "Le banche centrali non taglieranno i tassi nel 2023 nonostante la recessione"

Bruno Rovelli, chief investment strategist for Italy, ha illustrato il Global outlook 2023 di BlackRock: "Recessione praticamente certa in Europa e probabile negli Usa, ma sarà diversa dalle precedenti e le banche centrali non reagiranno come al solito"

di Antonio Cardarelli 14 Dicembre 2022 16:56
financialounge -  BlackRock Bruno Rovelli mercati
financialounge -  BlackRock Bruno Rovelli mercati

La prossima recessione, che quasi certamente investirà l'Europa e probabilmente anche gli Usa, sarà diversa da quelle che abbiamo conosciuto in passato. E le banche centrali si comporteranno in modo diverso, pronte a non tagliare i tassi nonostante l'economia in difficoltà e utili aziendali in calo. Sono alcuni dei passaggi principali del Global outlook 2023 di BlackRock illustrato da Bruno Rovelli, chief investment strategist for Italy di Blackrock.

IMPOSSIBILE VEDERE UTILI IN RIALZO CON RECESSIONE


Rovelli ha sottolineato come le attese del mercato di utili in rialzo per il 2023 siano in contrasto con lo scenario di recessione previsto, che notoriamente è caratterizzato da utili in calo. La view dei mercati, dunque, è troppo ottimistica anche in relazione alle prossime mosse delle banche centrali. Le attese sono per un taglio dei tassi con l'arrivo della recessione, ma stavolta secondo la view di BlackRock le banche centrali, rimaste "scottate" dall'inflazione sui massimi nel 2020, non taglieranno automaticamente i tassi per sostenere l'economia. "La convinzione che le banche centrali interverranno ai primi segnali di recessione è ancorata a una visione che risale all'inflazione vista negli anni '80", ha spiegato Rovelli. Per gli Usa il target dei tassi, nella view di BlackRock, è al 5%, per l'Europa invece è al 2,75%.

FATTORI STRUTTURALI A SOSTEGNO DELL'INFLAZIONE


Rovelli si è soffermato sulle caratteristiche dell'inflazione registrata nel 2022 che, a differenza del passato, è influenzata da forze strutturali che dureranno ancora a lungo, come i fattori geopolitici e la transizione energetica. Non si tratta solo di forze cicliche, dunque, ma di elementi persistenti che alla lunga porteranno le banche centrali ad accettare livelli di inflazione superiori al target del 2% considerato finora come ideale. Tuttavia, il cambio di regime delle banche centrali - che ci sarà di fronte a crescita economica stagnante e mercato del lavoro in difficoltà - non avverrà nel corso del 2023.

PRESTO PER CARICARE I PORTAFOGLI DI OBBLIGAZIONI


Per questo motivo, secondo BlackRock, è ancora presto per caricare i portafogli di obbligazioni, asset class che solitamente viene acquistata nei periodi di recessione in vista di un taglio dei tassi da parte delle banche centrali. Ora, ha spiegato Bruno Rovelli, è tempo di ripensare il ruolo delle obbligazioni nei portafogli. I primi effetti del rialzo dei tassi di interesse si vedranno sulle vendite di case nuove negli Usa, e poi toccheranno anche altri settori meno sensibili ai tassi. In Europa il problema principale è lo shock energetico, che nel momento di picco ha toccato il 12% del Pil, il livello più alto della storia. Imprese e famiglie, ha commentato Rovelli, sono state finora protette dagli interventi pubblici, ma questo schermo non potrà durare ancora a lungo perché "alcune delle misure messe sui bilanci pubblici appaiono chiaramente insostenibili".

LA VIEW SULL'ITALIA E L'ASSET ALLOCATION


Guardando all'Italia, secondo Rovelli non ci sono ragioni per pensare che il nostro Paese, dopo aver sovraperformato per due anni di fila l'Europa, possa continuare su questa strada. "Mi sembra che l'impatto negativo derivante dalla risalita dei tassi si fara sentire anche in Italia, quindi la nostra visone non è molto diversa da quella che abbiamo sull'Europa", ha aggiunto sottolineando che un eventuale allargamento dello spread non avrà un impatto troppo significativo perché la quota di debito italiano detenuta da investitori non domestici è ai minimi. Per quanto riguarda le asset class per il 2023 BlackRock ha una preferenza per il credito rispetto all'azionario poiché i bond corporate sono meno legati al rischio recessione. Nell'area dei bond investment grade, secondo BlackRock, si possono trovare opportunità interessanti. Nell'azionario le posizioni neutrali di BlackRock riguardano Giappone, Cina e Mercati emergenti. Sull'obbligazionario il sovrappeso principale riguarda l'investment grade seguito da leggero sovrappeso sui bond inflation linked e sugli MBS Usa.
Trending