Materie prime

Goldman Sachs prevede un boom del rame: ecco i titoli da seguire

Secondo un report della banca d'investimento la domanda di rame raggiungerà un picco grazie al trend della transizione energetica e alla carenza di nuove miniere

di Redazione 20 Settembre 2022 14:48
financialounge -  Goldman Sachs rame
financialounge -  Goldman Sachs rame

Secondo un recente report di Goldman Sachs la domanda di rame è pronta ad esplodere, ma i produttori non riusciranno a stare al passo con le richieste. Uno scenario favorevole per le aziende del settore, che potrebbero sfruttare il trend della transizione verde.

IL TREND DELLA TRANSIZIONE ENERGETICA


Un trend strutturale, quello della "green transition", che farà crescere la richiesta di rame con il picco che, secondo Goldman, verrà toccato nel 2024. Il rame è un elemento cruciale per i veicoli elettrici, dove viene usato non solo nelle batterie, ma anche nei cavi e nelle stazioni di ricarica.

STOP ALLE NUOVE MINIERE


Inoltre, secondo gli esperti di Goldman Sachs, il mercato del rame sarà favorito anche dalle difficoltà sempre crescenti incontrate dalle società per aprire nuove miniere. Difficoltà dovute all'attenzione sempre maggiore alle questioni ambientali e alle resistenze da parte delle popolazioni locali. I governi, con il passare degli anni, stanno man mano ritirando le licenze di estrazione. Date queste premesse anche per il rame, come per altri metalli di base, potrebbe verificarsi una carenza di disponibilità.

I TITOLI PREFERITI DA GOLDMAN SACHS


Secondo Goldman Sachs alcune aziende saranno in grado di distinguersi in questo scenario. Si tratta di aziende che, in un orizzonte temporale di 5 anni, detengono alcuni dei progetti di crescita più forti che sono altamente redditizi e potrebbero aumentare materialmente i flussi di cassa e la produzione futuri. I nomi segnalati da Goldman Sachs sono First Quantum, Teck Resources e Oz Minerals. A inizio anno anche un report di S&P Global parlava di una domanda di rame in forte rialzo.
Read more:
Trending