La view

Perchè le convertibili possono rivelarsi preziose nello scenario inflazionistico

Per Zain Jaffer (BlueBay AM) l'inflazione dovrebbe creare una preferenza per le azioni rispetto al reddito fisso tra gli investitori: le convertibili hanno le caratteristiche giuste per registrare una buona performance relativa

di Virgilio Chelli 18 Maggio 2022 16:15
financialounge -  azionario BlueBay convertibili inflazione obbligazionario zain Jaffer
financialounge -  azionario BlueBay convertibili inflazione obbligazionario zain Jaffer

Dallo scorso anno abbiamo assistito ad un incremento significativo dei prezzi al consumo a livello globale. Un aumento che persiste anche per lo scoppio della guerra in Ucraina, che acuisce la crisi energetica già in atto prima del conflitto. L’aumento dell’inflazione determina un inasprimento dei tassi di interesse che, a cascata, impatta sulle diverse attività finanziarie, siano esse azioni o obbligazioni.

PERCHE’ LE CONVERTIBILI MERITANO ATTENZIONE


In quest’ottica, meritano attenzione le obbligazioni convertibili. “Si tratta di una classe di attività a reddito fisso la cui sensibilità diretta ai tassi di interesse è bassa. Questo perché tendono ad essere strumenti con scadenza più breve” fa sapere Zain Jaffer, Portfolio Manager Convertible Bonds di BlueBay AM. Allo stato attuale, si può infatti stimare che l’indice delle obbligazioni convertibili abbia una duration (sensibilità effettiva ai tassi) prossima a circa 2 anni.

ANDAMENTO DEI TASSI E DEI PREZZI DELLE OBBLIGAZIONI


Vale la pena ricordare che i prezzi delle obbligazioni si muovono in direzione opposta rispetto all’andamento dei tassi di interesse e lo fanno in misura tanto maggiore quanto è più lunga la scadenza del titolo. “In altre parole, l’impatto diretto dell’aumento dell’inflazione attraverso tassi più elevati sui titoli convertibili è limitato rispetto alle tradizionali classi di attività a reddito fisso in virtù della loro scadenza media limitata” sottolinea Jaffer.

UN’OPZIONE SUL CAPITALE


Ma c’è di più. A favore delle convertibili gioca anche un aspetto che le caratterizza: incorporano infatti anche un’opzione sul capitale che di fatto aumenta di valore quando i tassi aumentano. “L’inflazione dovrebbe creare una preferenza per le azioni rispetto al reddito fisso tra gli investitori. Questo ci fa ritenere che un contesto inflazionistico possa sostenere la performance relativa delle obbligazioni convertibili” sottolinea il manager di BlueBay AM.

UNO SCENARIO CON PIU’ VOLATILITA’


Lo scenario inflazionistico dovrebbe creare anche più volatilità. Tuttavia, secondo Jaffer, investire in obbligazioni convertibili è un modo per esprimere una propensione azionaria positiva con solo una frazione della volatilità delle azioni. “Questa speciale tipologia di bond tende a registrare un buon andamento in periodi di volatilità. Questo perché investire in un'obbligazione convertibile significa acquistare un'opzione azionaria incorporata. Questa opzione tende a diventare più preziosa quando la volatilità aumenta” riferisce il manager.

UNA RIPRESA DELL’ATTIVITA’ DEL MERCATO PRIMARIO


Inoltre, periodi di maggiore volatilità creano un incentivo per gli emittenti societari a guardare a finanziamenti alternativi – che includono i titoli convertibili - rispetto ai tradizionali titoli a reddito fisso e azioni. “Spesso, in passato, la maggiore volatilità del mercato ha determinato una ripresa dell'attività del mercato primario per le obbligazioni convertibili. Questo, a cascata, ha creato opportunità di investimento e performance aggiuntive per questa classe di attività” conclude il Portfolio Manager Convertible Bonds di BlueBay AM.
Trending