Approccio sostenibile

Ecco tutti i benefici dell'integrazione ESG nel debito dei mercati emergenti

In qualità di asset manager leader negli investimenti responsabili, NN IP è profondamente impegnata nell'integrazione ESG in tutte le strategie di debito dei mercati emergenti

di Leo Campagna 7 Luglio 2021 - 9:16
financialounge - news
financialounge - news

Il crescente interesse verso gli investimenti responsabili rafforza la convinzione che le questioni ESG (ambientali, sociali e di governance) influenzino i rischi e le opportunità a breve e lungo termine di aziende, settori e Stati, in particolare nell’ambito dei mercati emergenti. Nel segmento governativo, i fattori ESG possono condizionare le finanze pubbliche, la crescita economica e i costi di prestito (in base ai livelli di spread). A livello corporate, invece, possono avere un impatto positivo o negativo sulla performance finanziaria.

MIGLIORARE I PUNTEGGI ESG


Un numero crescente di ricerche accademiche mostra che i miglioramenti conseguenti alle riforme strutturali possono abbassare i premi per il rischio per gli emittenti sovrani dei paesi in via di sviluppo e, al contempo, migliorare i punteggi ESG. D’altra parte, l'universo del debito dei mercati emergenti è variegato, meno efficiente e poco studiato rispetto ai mercati sviluppati. “Osserviamo ampie opportunità di generare alfa attraverso un processo d'investimento fondamentale e basato sulla ricerca che integra strutturalmente i fattori ESG”, fa sapere Marcin Adamczyk, Head of Emerging Market Debt, NN Investment Partners (NN IP).

EVITARE DANNI REPUTAZIONALI E FINANZIARI


L'integrazione dei fattori ESG ha un track record più lungo e sviluppato nelle azioni e nel debito societario che nei titoli di stato. La raccolta dei dati, la reportistica e l’engagement sono più facili da produrre e ottenere per le aziende che per gli emittenti sovrani. Un aspetto piuttosto frequente nell’ambito dei mercati sviluppati, anche se le aziende emerging market stanno ampiamente prendendo coscienza che gli aspetti ESG giocano un ruolo fondamentale nella gestione proattiva del rischio come un modo per evitare danni reputazionali e finanziari.

UNA CORRETTA GOVERNANCE AZIENDALE


Certo, nel segmento emerging market, restano molte differenze regionali nelle politiche ESG e nella divulgazione dei dati, più limitata rispetto ai mercati sviluppati, ma gli investitori stanno anche scoprendo che possono usare la loro influenza al fine di spingere per una corretta governance aziendale. Inoltre, dedicando più tempo e analisi per eliminare le aziende che possono essere suscettibili di problemi finanziari e reputazionali a lungo termine, è possibile identificare i vincitori di domani, contribuendo a ridurre il rischio di portafoglio.

UN’ATTENTA ANALISI DI TUTTE E TRE LE COMPONENTI ESG


“Nell’ambito delle nostre strategie sul debito dei mercati emergenti – spiega Adamczyk - l'integrazione ESG viene applicata in tutte le fasi del processo d'investimento, facendo ampio ricorso all’engagement per perseguire miglioramenti ESG strutturali. Tra i nostri portafogli sovrani e corporate emerge una differente integrazione ESG, dal momento che i fattori ambientali, sociali e di governance rilevanti a livello corporate sono spesso meno applicabili a livello sovrano. In ogni caso, tutte le nostre strategie nel debito emerging analizzano attentamente tutte e tre le componenti: la E, la S e la G”. Le risorse di NN IP per affrontare le sfide dell'integrazione delle considerazioni ESG nei portafogli dei mercati emergenti, sono articolate in un'ampia gamma di strumenti e indicatori, e comprendono dati di provenienza interna ed esterna, arricchiti dalle consolidate competenze dei team di gestione.

L’ESG LENS E L’ESG-NET


“Il nostro modello proprietario di rischio sovrano ora incorpora l'ESG Lens di NN IP, che consente l'integrazione ESG in tutto un ampio spettro di strategie di investimento, per creare un modello olistico che fornisce un punteggio globale del paese” riferisce l’Head of Emerging Market Debt, NN IP che poi aggiunge: “Nelle nostre strategie sul debito societario, per analizzare i fondamentali dell'emittente e il suo profilo ESG utilizziamo, oltre all’ESG Lens, un altro strumento proprietario: l’ESG-Net. L’analisi dei nostri esperti viene combinata con i big data e il machine learning per ottenere la panoramica più completa possibile di ogni azienda a cui attribuire un nostro rating interno complessivo personalizzato”.
Trending