Investimenti a impatto destinati a crescere, la strategia NN IP

Impact equity
di Redazione 2 Luglio 2021 - 16:42

NN Investment Partners svolge attività di engagement a stretto contatto con le società partecipate per garantire che il reporting sull’impatto sia il più solido possibile

Nel percorso per contribuire al raggiungimento dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile(SDGs) delle Nazioni Unite, finalizzati al contrasto della povertà e del cambiamento climatico entro il 2030, un ruolo primario sono chiamati a svolgerlo gli asset manager. Un impegno perfettamente allineato al credo fondamentale di NN Investment Partners (NN IP) in materia di investimenti responsabili. Questa convinzione, basata sul fornire un contributo attivo nel guidare la società verso un futuro più sostenibile, è particolarmente evidente nelle strategie ad impatto di NN IP, la cui attenta analisi quantitativa e qualitativa, assicura che le partecipazioni in portafoglio facciano la differenza.

RISPARMIO DI C02

A questo proposito, i nuovi dati pubblicati nel report sull’impact equity di NN IP sono piuttosto eloquenti. Nel 2020 i fondi di impact equity di NN IP, a cui fanno capo asset ingestione per 1,67 miliardi di euro, hanno investito in aziende che hanno aiutato direttamente oltre 2,9 miliardi di persone in tutto il mondo, risparmiando 543 milioni di tonnellate di emissioni di anidride carbonica tramite servizi e prodotti a basse emissioni di carbonio. Scelte di investimento che hanno permesso di evitare 32,7 miliardi di euro di perdite dovute a frodi, e di fornire salute e benessere a 2,7 miliardi di persone, compresi45 milioni di pazienti non assistiti, e 223,4 milioni di clienti non assistiti aiutati con soluzioni di finanziamento.

LA STRATEGIA IMPACT EQUITY

La strategia impact equity di NN IP si articola in quattro fondi, di cui uno globale NN (L)Global Equity Impact Opportunities Fund, e tre prodotti specifici: NN (L) Health & Well-Being Fund, NN (L) Climate & Environment Fund, e NN (L) Smart Connectivity Fund. Comparti che investono in aziende che offrono soluzioni innovative e danno un contributo intenzionale e misurabile a uno o più dei 14 SDGs (su 17 SDGs totali) relativi a proteggere il clima e l’ambiente, garantire la salute e il benessere delle persone, e migliorare l’inclusività della crescita economica.

STRUMENTI E STRUTTURE PROPRIETARIE

Per raggiungere questo obiettivo NN IP utilizza strumenti e strutture proprietarie che consentono di misurare e tracciare il contributo che le sue società partecipate stanno dando ad un mondo più sostenibile. NN IP svolge inoltre attività di engagement a stretto contatto con le società partecipate e quelle valutate per l’investimento per garantire che il reporting sull’impatto sia il più solido possibile.

VALUTAZIONI ACCURATE

“Le attività principali di un’azienda e i rischi ESG da affrontare richiedono valutazioni accurate. Un esercizio reso ancora più complesso a causa delle differenze nel reporting e della mancanza di dati che non consentono una misura affidabile del contributo positivo netto di un’azienda. Attraverso il nostro processo, ci assicuriamo che i rischi ESG non mettano in ombra i contributi positivi che vengono raggiunti, senza tuttavia trascurare i potenziali impatti negativi” fa sapere Huub van der Riet, Lead Portfolio Manager Impact Equity di NN Investment Partners.

CRESCITA E RENDIMENTI

L’investimento in impact equity diventerà più significativo nei prossimi cinque o dieci anni, e le aziende con modelli di business sostenibili che contribuiscono attivamente a risolvere le più grandi sfide dell’umanità, come l’aumento dello stress idrico e il cambiamento climatico, saranno posizionate per resistere a un panorama mutevole con vantaggi potenziali in termini di crescita e di maggiori rendimenti. In quest’ottica, NN IP si concentra su quattro importanti sviluppi nei prossimi anni. In primis, un crescente senso di urgenza intorno all’adempimento degli SDGs con l’avvicinarsi della scadenza del 2030. In secondo luogo l’introduzione di nuove normative che aumentino la pressione per il cambiamento. Quindi, la crisi climatica sempre più al centro della scena politica e, infine, le maggiori aspettative degli investitori in termini di impatto tangibile dei propri investimenti nel mondo.

Financialounge - Telegram