Investire con uno scopo allineando supertrend e obiettivi di sviluppo sostenibile

Nuovi trend
di Leo Campagna 8 Maggio 2021 - 15:00

Credit Suisse ha allineato i supertrend agli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) dell’ONU in modo da aggiornare il proprio quadro di riferimento per gli investimenti azionari tematici a lungo termine

Nel 2017 Credit Suisse ha lanciato i supertrend, tendenze sociali pluriennali che si ritiene possano generare opportunità di business a rapida crescita e che identificano occasioni d’investimento destinate probabilmente a registrare una outperformance. A distanza di quattro anni, alla luce della pandemia, la casa svizzera ha aggiornato le proprie tendenze d’investimento a lungo termine stabilendo un collegamento con gli Obiettivi di sviluppo sostenibile (SDG) dell’Organizzazione delle Nazioni Unite.

GLI INVESTITORI SVOLGONO UN RUOLO IMPORTANTE

“I governi, le aziende e i cittadini sono impegnati su come ‘ricostruire meglio’ il mondo dopo il Covid-19. Gli investitori svolgono un ruolo importante orientando il capitale verso soluzioni d’investimento che sostengono questa priorità. Tutto questo significa investire con uno scopo. Integrato nella House View di Credit Suisse, il nostro quadro di riferimento per gli investimenti azionari tematici a lungo termine, quello relativo ai supertrend, offre agli investitori uno strumento utile in tal senso”, tiene a sottolineare Michael Strobaek, Global Chief Investment Officer di Credit Suisse.

CAMBIAMENTO CLIMATICO

Tra le tendenze d’investimento a lungo termine, figura per esempio il supertrend del cambiamento climatico – decarbonizzazione dell’economia (in linea con l’SDG 6). Tra i settori sui quali ricercare opportunità gli esperti di Credit Suisse indicano le società leader nel settore delle energie rinnovabili (solare, eolica idroelettrica, ecc.) e altri fornitori di tecnologie per la produzione e lo stoccaggio dell’energia senza emissioni di CO2. Interessate anche le aziende fornitrici di tecnologie per la cattura del carbonio e quelle coinvolte nel potenziamento delle capacità di idrogeno blu e verde nonché le compagnie a basse emissioni di gas a effetto serra.

INFRASTRUTTURE

Il supertrend infrastrutture (in linea con l’SDG 7) poggia invece sugli ingenti pacchetti di stimolo fiscale che i governi di tutto il mondo stanno varando per rilanciare le proprie economie dopo la recessione causata dal Covid-19, con particolare attenzione agli investimenti in infrastrutture sostenibili. Il supertrend “Inquietudini sociali”, in linea con l’SDG 8, ha invece come oggetto la mancanza di pari opportunità e fa emergere valore potenziale nelle aziende attive nelle soluzioni per ridurre i costi dei bisogni primari, come alloggi, sanità, cibo nutriente e istruzione. Focus pure sulle compagnie che riqualificano i lavoratori e quelle che contribuiscono a migliorare la sicurezza dei cittadini, inclusa la prevenzione del Covid.

SILVER ECONOMY

Per quanto riguarda il supertrend “tecnologia” (in linea con l’SDG 6) si notano molti progressi verso gli SDG dell’ONU. I settori in evidenza, secondo i manager di Credit Suisse, sono soprattutto le compagnie di software, le piattaforme per i pagamenti digitali, l’intelligenza artificiale (IA), l’automazione industriale, la realtà virtuale (RV), e quella aumentata (RA). “Il supertrend ‘Silver economy’ (in linea con l’SDG 5) si basa invece sulla previsione che la popolazione anziana del mondo possa raddoppiare a oltre due miliardi di persone entro il 2050”, spiegano i professionisti di Credit Suisse. Coinvolte soprattutto le società biofarmaceutiche, ma anche fornitori e gestori di senior housing, organizzazioni di gestione sanitaria e operatori di telemedicina, compagnie di assicurazione sanitaria e sulla vita, consulenti patrimoniali privati e gestori patrimoniali.

MILLENNIALS

Infine, le nuove generazioni sosterranno la sostenibilità e il consumo responsabile che porta ad includere l’agricoltura rigenerativa e la biodiversità nel supertrend “Millennials” (in linea con l’SDG 6). L’attenzione è rivolta alle aziende in sintonia con la consapevolezza ecologica dei Millennials in ambiti quali la protezione del clima e della biodiversità, il consumo e la produzione responsabili, l’alimentazione sana e sostenibile e l’energia pulita. “In tutto il mondo le piattaforme digitali stanno trasformando in modo radicale pubblicità, shopping, settore finanziario e media. Si tratta di compagnie in sintonia con i valori di salute, divertimento e tempo libero dei Millennials e orientate verso i mercati emergenti”, concludono gli esperti di Credit Suisse.

Financialounge - Telegram