Trump pronto a bloccare TikTok negli Usa e Microsoft si fa avanti per acquistarla

Scontro Usa-Cina
di Antonio Cardarelli 1 Agosto 2020 - 15:52

Dopo Huawei, Trump si prepara a vietare l’utilizzo dell’app cinese TikTok, che potrebbe essere acquistata da Microsoft

Se negli anni della Guerra Fredda le superpotenze Usa e Urss si affrontavano in scontri in territori “periferici” come Vietnam o Corea, oggi le tensioni crescenti tra le due nazioni più potenti del mondo – Usa e Cina – trovano sfogo anche sui social e più in generale nelle politiche industriali e commerciali. L’ultima vittima potrebbe essere TikTok, il social più amato dai giovani che sta spopolando anche negli Usa. Per Trump, però, l’app ha un problema fondamentale: è di proprietà cinese. E per questo sta pensando di vietarne l’uso negli Stati Uniti.

PRIVACY IN PERICOLO

Il motivo? Secondo il segretario di Stato Mike Pompeo TikTok semplicemente “passa le informazioni dei cittadini al partito comunista cinese”. La sicurezza degli americani, dunque, verrebbe messa in pericolo dai dati trasmessi all’app, di proprietà della multinazionale cinese Bytedance. Per questo motivo Trump ha annunciato l’intenzione di vietare l’utilizzo di TikTok negli Usa entro le prossime ore. Un altro colpo nella guerra commerciale con la Cina dopo l’esclusione di Huawei dal mercato americano e la chiusura – reciproca – di due consolati.

MICROSOFT PREPARA L’OFFERTA

Secondo Reuters Bytedance, forte degli oltre 800 milioni di utilizzatori di TikTok, vale circa 50 miliardi di dollari. E dalle indiscrezioni dei media ci sarebbe già la fila di pretendenti per acquistare TikTok, “americanizzarla” e tranquillizzare così il presidente Trump. Tra questi spicca sicuramente il nome di Microsoft, già proprietaria di LinkedIn e per ora lontana dai problemi con l’Antitrus del Congresso Usa, a differenza di Facebook, Apple, Amazon e Google. Tuttavia, interpellato sull’indiscrezione riportata dal New York Times, Trump si è detto “fortemente contrario” all’eventuale passaggio di TikTok a Microsoft.