dividend growth equities

Le azioni per investire in ottica di lungo periodo

10 Aprile 2015 09:00
financialounge -  dividend growth equities dividendi Goldman Sachs Rising Dividend Growth Fund
financialounge -  dividend growth equities dividendi Goldman Sachs Rising Dividend Growth Fund
Nell’articolo “Borsa, ecco i titoli che generano rendimenti più stabili e regolari” è stato ricordato come le dividend growth equities, le azioni di società che per anni, in alcuni casi per decenni, abbiano registrato una continua crescita dei dividendi monetari distribuiti e, al contempo, siano riuscite a ridurre le perdite durante le fasi di forti vendite azionarie e a partecipare ai rialzi di Borsa. In questo articolo, invece, si vuole approfondire le ragioni in base alle quali si consiglia di investire nelle dividend growth equities in un’ottica di lungo periodo.
“Siamo convinti che, nel lungo termine, i mercati tendano a riconoscere il valore delle società che puntano a generare flussi di cassa disponibili e in crescita. La solidità e l’aumento dei flussi di cassa sono due importanti motori della crescita dei dividendi nel lungo periodo” sostengono gli esperti di Goldman Sachs Asset Management (GSAM) che poi aggiungono: “A nostro avviso, le compagnie che impiegano la liquidità in maniera rigorosa e sono focalizzate sugli interessi degli azionisti spesso dimostrano questo loro impegno cominciando a distribuire un dividendo e facendolo crescere nel tempo”.
Gli specialisti di GSAM sono inoltre convinti che i dividendi monetari rappresentino un impegno esplicito delle società nei confronti degli azionisti: i dividendi esercitano storicamente un’influenza significativa sulla performance azionaria.
Dal 1926, i dividendi hanno rappresentato più del 40% del rendimento delle azioni statunitensi ad alta capitalizzazione.

Ma perché è l’ora di questa asset class?
“Riteniamo che oggi gli emittenti di dividend growth equities presentino fondamentali interessanti. In primis i payout ratio (la percentuale di profitti distribuiti ai soci sotto forma di dividendi) sono vicini ai minimi storici. Inoltre gli sconti rispetto alle azioni che distribuiscono dividendi attualmente incorporati nelle valutazioni delle dividend growth equities sono vicini ai massimi da almeno 20 anni” puntualizzano i professionisti di GSAM. Peraltro, gli elevati livelli di liquidità nei bilanci degli emittenti indicano che i dividendi potrebbero continuare a crescere. Questi fondamentali rafforzano le argomentazioni a favore di un’asset class che, anche nella maggior parte delle fasi di ribasso dei mercati, è stata storicamente in grado di sovraperformare le azioni core. Una soluzione per adottare questo approccio è rappresentata dal comparto Goldman Sachs Rising Dividend Growth Fund che investe proprio in dividend growth equities.
A differenza di altre strategie che puntano a realizzare un rendimento migliore investendo in obbligazioni o in azioni value che distribuiscono dividendi, il Goldman Sachs Rising Dividend Growth Fund investe in titoli azionari e Master Limited Partnership (MLP, speciali veicoli finanziari di diritto Usa caratterizzati da particolari vantaggi fiscali per gli investitori) con dividendi in crescita, che possono offrire agli investitori un reddito crescente, una protezione dall’inflazione e vantaggi di diversificazione del portafoglio.
“L’approccio prudente del fondo punta ad offrire agli investitori un potenziale di crescita del reddito e livelli competitivi di rendimento totale, uniti a una minore volatilità. Grazie a questa strategia mirata a ottenere flussi di reddito investendo nella qualità, siamo convinti che il Goldman Sachs Rising Dividend Growth Fund, gestito in delega da Dividend Assets Capital, possa costituire una componente fondamentale per il portafoglio di molti investitori” concludono i professionisti di GSAM.




ARTICOLO AD USO ESCLUSIVO DEGLI INVESTITORI PROFESSIONISTI E QUALIFICATI.

Tutti
gli investimenti comportano dei rischi, tra cui la possibile perdita
del capitale. Le opinioni espresse sono quelle dell’autore/autori alla
data di pubblicazione del documento e possono variare in qualsiasi
momento a causa di cambiamenti del mercato o delle condizioni
economiche.
Tutte le informazioni concernenti, i rendimenti attesi e
le prospettive di mercato si basano sui risultati della ricerca, delle
analisi e delle opinioni dell’autore/autori. Pertanto, talune
conclusioni sono anche di natura speculativa e potrebbero quindi non
realizzarsi.
I rendimenti passati non sono indicativi dei risultati
futuri. Tutti gli investimenti comportano rischi, tra cui la possibile
perdita del capitale.
Trending