Donne e investimenti: il mondo del risparmio gestito non può perdere altro tempo

Il potere economico delle donne continua a crescere, ma il settore degli investimenti non sembra ancora pronto. PIMCO è impegnata nella riduzione del gap e ora punta sulla ricerca.

Diversi studi hanno rivelato che il potere economico delle donne, a livello globale, è in aumento. Ma il mondo del risparmio gestito sta rispondendo a questo cambiamento? A chiederselo è Cathy Stal, Managing Director di PIMCO, che parte mettendo in fila alcuni numeri. Il 47% della forza lavoro negli USA è costituito da donne, che sono responsabili dell’avvio del 41% delle nuove imprese. Inoltre, uno studio McKinsey del 2008 ha rilevato che le aziende con team manageriali con più alta mescolanza di genere hanno il 21% di probabilità in più di ottenere redditività superiore.

CONTROLLO SU 14 TRILIONI DI DOLLARI

Ma il dato che forse è più interessante per l’industria del risparmio gestito è riferito al controllo della ricchezza: le donne, secondo Cerulli Associates, hanno potere decisionale su 14 trilioni di dollari e per la prima volta negli USA hanno superato gli uomini. Teoricamente, di fronte a numeri del genere, il mondo dell’asset managament dovrebbe stendere tappeti rossi per attirare le investitrici. In realtà, fa notare Cathy Stal, “il settore finanziario non si è dimostrato pronto a rispondere a questo cambiamento demografico”.

RIDURRE LA DISTANZA

Dal canto suo PIMCO ha messo in campo una serie di iniziative per ridurre questo gap e, sottolinea Stal, “come molte altre aziende di gestione investimenti promuove la parità di genere nel proprio settore”. Nel dettaglio, PIMCO collabora con organizzazioni come Girls Who Invest e The 30% Club mentre il CEO di PIMCO, Manny Roman, ha recentemente sottoscritto i principi ONU dedicati proprio all’empowerment delle donne.

CAPIRE LE ESIGENZE DELLE DONNE

Tuttavia la vera è sfida è comprendere e soddisfare le esigenze di investimento in evoluzione delle donne. Con le donne che guidano una crescente ricchezza, è importante per gli individui e le imprese che gestiranno i loro investimenti capire gli obiettivi, le sfide e le aspettative delle donne.

L’APPROCCIO DI PIMCO

Per arrivare a questo nuovo livello di conoscenza, PIMCO ha scelto un approccio orientato alla ricerca. L’ultima indagine effettuata sul punto di vista femminile nell’investimento ha permesso di capire, per esempio, che per loro la ricerca della ricchezza, da sola, non è sufficiente per avere una vita equilibrata. Dai focus group sono emersi, inoltre, altri elementi utili per conoscere il rapporto tra donne e investimenti. Si è scoperto, per esempio, che le donne vogliono potere e controllo sulle finanze, ma sono felici di delegare a partner di qualità, consulenti e manager che condividono i loro valori e impiegano un approccio trasparente.

Sviluppo sostenibile ONU, una roadmap per le opportunità di investimento

Sviluppo sostenibile ONU, una roadmap per le opportunità di investimento

OPPORTUNITÀ DI CAMBIAMENTO

“Questi risultati iniziali – commenta Cathy Stal – hanno confermato che le donne sono un catalizzatore di cambiamento e opportunità, ridefinendo le regole e stabilendo nuove aspettative per il settore. E la buona notizia è che il settore ha un’occasione per reagire e dare potere alle donne per trovare l’equilibrio vita-ricchezza”.

**  Il presente articolo è stato redatto da FinanciaLounge. Una parte di contenuti e dati gentilmente concessi da Pimco

stevecoleimages / E+


FinanciaLounge
12 settembre 2018
Partner
Top