Scambi in forte contrazione con la Tobin Tax

La relazione tecnica allegata al disegno di legge di stabilità appena varato dal Governo avverte che l’introduzione della cosiddetta Tobin Tax avrà un forte impatto sui volumi di contrattazione in Borsa. Per l’esattezza, i tecnici stimano un coefficiente di riduzione del 30% per quanto riguarda le compravendite azionarie e addirittura l’80% per quelle del segmento dei derivati.

Assumendo che l’aliquota del prelievo sulle transazioni sia quella proposta dal Governo, pari allo 0,05% del controvalore scambiato, il gettito annuo per le casse dello Stato dovrebbe comunque attestarsi a 1,088 miliardi di euro, di cui 233 milioni derivanti dalle operazioni sul mercato azionario e 855 milioni da quello dei derivati. Per Assosim, l’associazione delle società di intermediazione mobiliare, la nuova norma infrange i trattati dell’Unione europea e finisce col penalizzare le imprese italiane del settore.




FinanciaLounge
19 Ottobre 2012
Partner
Top