I bond societari tornano interessanti

La correzione di maggio-giugno si è fatta sentire ed ha trascinato al ribasso anche le performance annue dei corporate bond della zona euro. L’indice iBoxx euro liquid corporate bond, rappresentativo delle obbligazioni societarie europee più liquide e scambiate sui mercati, mostra infatti un rendimento annuo del +4,50% (al 23 luglio 2013), inferiore rispetto al +5,14% dell’indice generale dei fondi obbligazionari. Sulla distanza dei due anni e, soprattutto, dei 36 mesi, i corporate bond euro continuano a evidenziare performance superiori.

In particolare, a due anni, tra il 26 luglio 2011 e il 23 luglio 2013, l’indice iBoxx euro liquid corporate bond segna un +12,99% (+6,31% su base annua) contro il +9,10% dell’indice generale dei fondi obbligazionari mentre negli ultimi tre anni, cioè dal 26 luglio 2010 al 23 luglio 2013, l’indice iBoxx euro liquid corporate bond ha registrato un +15,54%, praticamente il doppio rispetto al +8,88% dell’indice generale dei fondi obbligazionari.

Ma c’è di più. Chi avesse avuto l’attenzione di selezionare i migliori gestori attivi di fondi obbligazionari corporate bond avrebbe potuto garantirsi rendimenti ancora più rotondi. Con il comparto Invesco Euro Corporate Bond, per esempio, il guadagno triennale sarebbe ammontato al 22,54%, con il fondo Pioneer Funds Euro Corporate Bond la remunerazione alla fine dei 36 mesi avrebbe potuto toccare il 20,52%, con il BlackRock Global Funds Euro Corporate Bond la plusvalenza triennale sarebbe stata pari al 20,39%, con il comparto Morgan Stanley Investment Fund Euro Corporate la rivalutazione della quota avrebbe raggiunto il +20,25% mentre sottoscrivendo quote del Fidelity Funds Euro Corporate Bond Fund la performance triennale avrebbe raggiunto il 19,07%.




FinanciaLounge
23 Agosto 2013
Partner
Top