Gli incentivi di Londra

Si allunga l’elenco dei paesi europei che hanno varato nel 2013 piani di defiscalizzazioni per i brevetti e gli investimenti in ricerca e sviluppo (R&D). Dopo il Belgio, la Francia, il Lussemburgo, l’Olanda e la Spagna, è il Regno Unito a introdurre un regime erariale agevolato con il cosiddetto Patent Box Regime.

Quest’ultimo, infatti, prescrive un’aliquota fiscale limitata al 10% (meno della metà del 24% che invece sarebbe applicata con il regime precedentemente in vigore) per i proventi derivanti dallo sfruttamento delle proprietà intellettuali frutto della ricerca industriale.

L’obiettivo di Londra è quello di confermarsi prima destinazione europea per gli investimenti diretti esteri (IDE) come risulta nell’ultima analisi di mercato che vede il Regno Unito prevalere su Francia, Germania e Italia. Basti pensare che solo dagli Stati Uniti, lo stock degli investimenti diretti esteri verso Londra ammonta a 311 miliardi di dollari.




FinanciaLounge
9 Aprile 2013
Partner
Top